Presentazione degli ultimi risultati EIC Accelerator: un'analisi completa (cut-off dell'8 novembre 2023, versione di febbraio 2024)

FIND THE NEWEST RESULTS HERE The European Innovation Council (EIC) Accelerator program stands as a system of support for startups and Small- and Medium-Sized Enterprises (SMEs) across Europe, aiming to fuel innovation and technological advancement. With its latest results published on February 28th, 2024, the EIC Accelerator has once again demonstrated its commitment to fostering groundbreaking projects with a total budget allocation of €285 million. This analysis delves into the distribution of grants and blended financing, the success rates across different stages, and the geographical spread of the winning companies. Funding Breakdown: A Closer Look at the Allocation In the latest funding cycle, the EIC Accelerator has supported 42 companies, showcasing a diverse range of financing options tailored to meet the varied needs of Europe’s innovators. The distribution of funding types is as follows: Grant First: 12 companies (29%) were awarded grants as an initial funding step, highlighting the EIC’s flexibility in supporting early-stage innovations. Blended Finance: Dominating the funding landscape, 26 companies (62%) received blended finance, combining grants and equity to provide a robust backing for ventures ready to scale up. Equity Only: A single company (2%) secured equity financing, underscoring the EIC’s role in taking a stake in promising enterprises. Grant Only: 3 companies (7%) received grants without the equity component, focusing on projects with specific needs that can be met with direct funding. The Path to Success: Analyzing the Success Rates The EIC Accelerator’s selection process is rigorous, designed to identify projects with the highest potential impact. The success rates at each stage of the application process are as follows: Step 1: Approximately 70% of applicants pass this initial stage, though exact figures are not disclosed. Step 2: Only 22% of projects make it through, reflecting the increasing scrutiny applications undergo. Step 3: The final step sees a further narrowing, with a 17% success rate. Combined Success Rates: The cumulative success rate for applicants passing through Steps 2 and 3 is a mere 3.9%, while the overall success rate across all three stages is approximately 2.7%. Geographical Diversity: A Pan-European Impact The latest round of funding has benefited companies from 15 different countries, showcasing the EIC Accelerator’s pan-European reach. Germany leads the pack with 7 companies funded, followed closely by France with 6, and Spain and Sweden each with 5. Other countries with successful applicants include Finland (4), Italy (3), Israel (2), Netherlands (2), Norway (2), and several others with one company each, demonstrating the EIC’s commitment to fostering innovation across the continent. Conclusion The EIC Accelerator’s latest funding results highlight the program’s critical role in supporting the European innovation ecosystem. With a total budget of €285 million, the program has backed 42 companies across a wide range of sectors and countries, underlining the diversity and potential of Europe’s technological landscape. As the EIC Accelerator continues to evolve, its impact on fostering groundbreaking projects and scaling up SMEs is undeniable, making it a cornerstone of Europe’s innovation policy. With meticulous attention to supporting diverse financing needs, rigorous selection processes, and a commitment to geographical inclusivity, the EIC Accelerator is paving the way for a more innovative and resilient Europe. As we look forward to future rounds of funding, the results from February 2024 serve as a testament to the vibrant entrepreneurial spirit that thrives across the continent. Funding Data Type of Funding Grant first: 12 companies (29%) Blended finance: 26 companies (62%) Equity only: 1 company (2%) Grant only: 3 companies (7%) Total: 42 Companies Budget Total Budget: €285 million Cut-Off Date and Results EIC Accelerator Step 2 cutoff date: November 8th 2023 Publication of results: February 28th 2024 Success Rates Step 1: (approximately 70% since results are not published) Step 2: 22% Step 3: 17% Step 2 & Step 3 combined: 3.9% Step 1 & Step 2 & Step 3 combined: (approximately 2.7%) Funded Countries There are 15 different countries among the funded companies. Germany: 7 companies France: 6 companies Spain: 5 companies Sweden: 5 companies Finland: 4 companies Italy: 3 companies Israel: 2 companies Netherlands: 2 companies Norway: 2 companies Belgium: 1 company Bulgaria: 1 company Denmark: 1 company Ireland: 1 company Portugal: 1 company Slovakia: 1 company All 42 EIC Accelerator Winners from November 8th 2023

Svelare il futuro dell’innovazione europea: un approfondimento sul programma di lavoro del CEI 2024

Il programma di lavoro European Innovation Council (EIC) 2024, dettagliato nel documento, delinea la sua strategia globale e le componenti progettate per promuovere l’innovazione all’interno dell’Unione europea. Ecco i componenti principali e i punti salienti: Obiettivi strategici e indicatori chiave di prestazione (KPI): l'EIC mira a supportare le tecnologie innovative e le aziende fondamentali per raggiungere la transizione verde e digitale, garantendo un'autonomia strategica aperta nelle tecnologie critiche. Ha fissato sei obiettivi strategici, tra cui diventare l’investitore preferito da start-up e imprenditori ad alto potenziale, colmare le lacune finanziarie per le aziende deep tech, supportare le tecnologie ad alto rischio, aumentare il numero di unicorni e scale-up europei, catalizzare gli impatti dell’innovazione provenienti dai mercati europei ricerca pubblica e raggiungimento dell’eccellenza operativa. Panoramica del programma di lavoro 2024: il programma di lavoro organizza il finanziamento e il sostegno in tre programmi principali: EIC Pathfinder: per la ricerca avanzata volta a sviluppare la base scientifica per tecnologie innovative. EIC Transition: validare tecnologie e sviluppare piani aziendali per applicazioni specifiche. EIC Accelerator: supportare le aziende nel portare innovazioni sul mercato e nell’espansione. Ciascun programma è arricchito dall’accesso ai servizi di accelerazione aziendale, che forniscono competenze, aziende, investitori e attori dell’ecosistema. Principali modifiche del programma di lavoro 2024: sono stati apportati adeguamenti, miglioramenti e semplificazioni sulla base del feedback e del budget ridotto. Questi cambiamenti includono l’introduzione di un modello di costo forfettario per la maggior parte dei bandi, misure rafforzate contro i rischi per la sicurezza economica e adeguamenti dei criteri di ammissibilità e di finanziamento nei diversi programmi. Caratteristiche principali del sostegno del CEI: viene offerta una combinazione di sostegno finanziario e non finanziario per accelerare e far crescere le innovazioni e le aziende del CEI. Ciò include la gestione proattiva di progetti e portafogli, un approccio su misura alla valutazione delle proposte, politiche sull’accesso aperto e sui diritti di proprietà intellettuale e misure per garantire la sicurezza economica. Collaborazione con l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT): il documento delinea la crescente collaborazione tra EIC ed EIT per rafforzare l’ecosistema europeo dell’innovazione, compresi i servizi condivisi, il processo Fast Track e il nuovo programma di tirocinio per l’innovazione. Prospettive per il 2025 e gli anni futuri: vengono discusse le strategie future e le potenziali nuove sinergie, inclusa la possibilità di aumentare i budget per investimenti più grandi attraverso il Fondo CEI in aree focali chiave. Glossario e definizioni: il documento si conclude con un glossario dettagliato e una sezione delle definizioni, che spiega la terminologia e gli acronimi utilizzati nel programma di lavoro. Questi componenti mirano collettivamente a sostenere gli obiettivi strategici dell'Unione europea in materia di innovazione, ricerca e sviluppo tecnologico, sottolineando la ricerca ad alto rischio e ad alto guadagno e le tecnologie innovative con il potenziale di un significativo impatto sociale ed economico. 1. Obiettivi strategici e indicatori chiave di prestazione (KPI) In una mossa fondamentale per spingere l'innovazione europea nel futuro, European Innovation Council (EIC) ha delineato una visione audace con il suo programma di lavoro 2024, concentrandosi sull'identificazione, lo sviluppo e l'incremento delle innovazioni tecnologie e aziende fondamentali per la transizione verde e digitale dell’UE. Questa visione è sostenuta da obiettivi strategici volti a garantire l’autonomia strategica aperta dell’Europa nelle tecnologie critiche, promuovendo un ecosistema vivace in cui startup e imprenditori ad alto potenziale possano prosperare. L’ambizione del programma non è solo quella di colmare le lacune finanziarie affrontate dalle aziende deep tech, ma di posizionare l’EIC come investitore preferito per idee visionarie, influenzando così l’allocazione di risorse private a sostegno di queste innovazioni. Al centro della visione strategica dell'EIC ci sono sei obiettivi ambiziosi, ciascuno accompagnato da chiari indicatori chiave di prestazione (KPI) che mirano a misurare i progressi e guidare l'attuazione del programma: Diventare l'investitore preferito: l'EIC cerca un riconoscimento a livello continentale, attrarre startup, imprenditori e ricercatori innovativi ad alto potenziale, con particolare attenzione ai gruppi sottorappresentati come le donne innovatrici e quelle provenienti da ecosistemi meno sviluppati. Raccogliere 30-50 miliardi di euro di investimenti nella tecnologia profonda europea: affrontando il gap finanziario critico, l’EIC mira a sfruttare il proprio fondo per avere un impatto significativo sull’ecosistema della tecnologia profonda, favorendo un clima in cui gli investimenti privati fluiscono più liberamente per sostenere innovazioni rivoluzionarie. Sostenere le tecnologie ad alto rischio: in settori critici per la società e l’autonomia strategica, l’EIC si impegna ad assumersi rischi calcolati per sostenere le opportunità più promettenti di deep tech dalle prime fasi fino allo scale-up commerciale, garantendo l’indipendenza dell’Europa nelle tecnologie chiave. Aumentare il numero di unicorni e scale-up europei: l’EIC ha la missione di favorire la crescita delle startup e delle PMI europee per eguagliare e superare le loro controparti globali, promuovendo un ambiente in cui le innovazioni europee possano primeggiare sulla scena mondiale. Catalizzare gli impatti dell’innovazione dalla ricerca pubblica europea: costruendo partenariati in tutta l’UE, l’EIC mira a commercializzare le migliori idee dalla base di ricerca, creando un terreno fertile affinché le startup possano espandersi e avere un impatto globale. Raggiungere l'eccellenza operativa: l'efficienza, l'agilità e la reattività delle operazioni dell'EIC sono progettate per soddisfare le elevate aspettative dei richiedenti, degli investitori e del mercato in generale, garantendo un percorso agevole dall'idea innovativa al successo di mercato. Questi obiettivi strategici non sono solo obiettivi ambiziosi, ma rappresentano un progetto completo per il panorama dell’innovazione in Europa, con l’obiettivo di creare un ecosistema fertile per le tecnologie innovative che definiranno il futuro dell’economia e della società dell’UE. Attraverso una combinazione di sostegno finanziario e non finanziario, l’EIC sta ponendo le basi per un impatto trasformativo che si estende ben oltre l’orizzonte immediato, garantendo che l’Europa rimanga all’avanguardia nell’innovazione e nella tecnologia. 2. Panoramica del programma di lavoro 2024 Il programma di lavoro European Innovation Council (EIC) 2024 rappresenta un passo fondamentale verso la promozione dell'innovazione e delle scoperte tecnologiche all'interno dell'Unione europea. Strutturato per affrontare le esigenze cruciali della transizione verde e digitale, sfrutta oltre 1,2 miliardi di euro di finanziamenti, orchestrando una strategia globale per dare potere a ricercatori, startup e piccole e medie imprese (PMI). Ecco uno sguardo approfondito alla sua panoramica strutturale: EIC Pathfinder, Transizione e Acceleratore: i tre pilastri Il programma di lavoro è ingegnosamente segmentato in tre schemi di finanziamento primari, ciascuno adattato alle diverse fasi di innovazione e sviluppo: EIC Pathfinder: dedicato alla ricerca avanzata, il Pathfinder è il luogo di nascita dell'esplorazione scientifica volta a sviluppare gli elementi fondamentali di tecnologie innovative. Comprende sia inviti aperti per qualsiasi campo di ricerca scientifica sia sfide mirate che affrontano interessi specifici e strategici del... Per saperne di più

EIC Accelerator: potenziare innovazioni rivoluzionarie con entusiasmanti opportunità di finanziamento!

Scopri le opportunità con EIC Accelerator: accendere innovazione e crescita! Scopri un mondo di opportunità con EIC Accelerator, un programma di finanziamento potenziante offerto da European Innovation Council (EIC), un attore chiave nel quadro di Orizzonte Europa. Questa iniziativa dinamica è dedicata allo sviluppo delle aziende innovative che sono in prima linea nelle scoperte tecnologiche e nelle scoperte scientifiche nel dominio DeepTech. Con EIC Accelerator, il tuo progetto visionario potrebbe garantire fino a 2,5 milioni di euro in finanziamenti a fondo perduto, integrati dal potenziale di ulteriori 15 milioni di euro in finanziamenti azionari. Trasformiamo le vostre idee pionieristiche in successi tangibili e modelliamo insieme il futuro! Esplora l'entusiasmante gamma di tecnologie idonee al finanziamento EIC Accelerator! Fin dalla sua istituzione nel 2021, EIC Accelerator ha orgogliosamente rafforzato un portafoglio dinamico di oltre 400 beneficiari, mettendo in mostra un vivace arazzo di settori, dall'hardware pionieristico ad alta intensità di capitale alle rivoluzionarie iniziative di puro software, il tutto con un'enfasi sul regno all'avanguardia di DeepTech. A braccia aperte, l’EIC Accelerator abbraccia una vasta gamma di innovazioni tecnologiche, a condizione che siano in armonia con le politiche dell’UE, evitando, tra le altre, le applicazioni militari. Inoltre, EIC Accelerator ogni anno mette in luce alcune tecnologie pionieristiche con le sue sfide tecnologiche, celebrando e accelerando la spinta verso un futuro brillante e tecnologicamente all'avanguardia. Scopri il livello di maturità tecnologica ideale per il successo di EIC Accelerator! Eleva la tua tecnologia innovativa a nuovi livelli con il supporto di EIC Accelerator! Se la tua tecnologia è pari o superiore al Technology Readiness Level (TRL) 5, dove è già stata convalidata in un ambiente pertinente, sei in una posizione eccellente per presentare domanda. EIC Accelerator sostiene lo sviluppo di prototipi e dimostrazioni di prove di concetto, cercando attivamente di promuovere le tue scoperte da TRL 5 in poi. E non è tutto! Il viaggio continua senza soluzione di continuità con le opportunità di sovvenzione disponibili per le tecnologie che hanno raggiunto il livello TRL 6 o 7, garantendo una progressione graduale verso la disponibilità sul mercato. Per le innovazioni eccezionali maturate fino a TRL 8, EIC Accelerator offre la prospettiva unica di investimenti azionari puri. Preparati ad accelerare la tua tecnologia con il supporto dinamico e di supporto di EIC Accelerator! Esplora le entusiasmanti opportunità di finanziamento con EIC Accelerator! Benvenuto nel mondo dinamico di EIC Accelerator, dove potenziamo le aziende innovative con una suite di opzioni di finanziamento su misura per spingere la tua azienda all'avanguardia nel tuo settore! Approfitta delle nostre generose sovvenzioni fino a 2,5 milioni di euro per rilanciare le tue iniziative senza rinunciare al capitale proprio. Oppure, se desideri sostenere la tua crescita con un significativo apporto di capitale, esplora la nostra opzione azionaria con investimenti fino a 15 milioni di euro, in cui il Fondo EIC diventa un orgoglioso stakeholder del tuo successo. Non puoi scegliere tra i due? La nostra finanza mista combina il meglio di entrambi i mondi, offrendo fino a 17,5 milioni di euro in fondi, garantendoti la flessibilità e le risorse per raggiungere nuove vette. Scegli il tipo e l'importo del finanziamento che si allinea perfettamente alle ambizioni della tua azienda e, in quei casi straordinari in cui la tua visione richiede un quadro finanziario ancora più ampio, siamo pronti a discutere opportunità di finanziamento più ampie. Con EIC Accelerator il potenziale del tuo business non conosce limiti! Scatena la tua innovazione: inizia il percorso del tuo candidato! Scopri i pionieri: festeggiamo i destinatari del finanziamento EIC Accelerator! Preparati per un'opportunità elettrizzante con EIC Accelerator! Se sei un'azienda dinamica a scopo di lucro registrata in uno dei paesi idonei designati, sei nel posto giusto per alimentare la tua innovazione e crescita. Ma non è tutto: anche individui visionari e investitori lungimiranti sono calorosamente invitati a unirsi a questo viaggio! Assicurati solo di creare la tua azienda prima che l'inchiostro sul contratto di sovvenzione si asciughi. La tua impresa dovrebbe essere una piccola e media impresa (PMI) indipendente, caratterizzata da un team vivace composto da meno di 250 persone e da una solida salute finanziaria con un fatturato pari o inferiore a 50 milioni di euro e un totale di bilancio non superiore a 43 milioni di euro. Sali a bordo e lascia che EIC Accelerator spinga la tua attività a nuovi traguardi! Scopri le entusiasmanti opportunità: tutti i paesi dell'UE sono invitati a presentare domanda per EIC Accelerator! Il EIC Accelerator rappresenta un'entusiasmante opportunità per aziende e imprenditori innovativi in tutta l'UE-27, tra cui Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica di Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia, nonché i rispettivi territori. Questa vivace piattaforma offre ai visionari provenienti da ogni angolo dell'UE un punto di accesso per portare in primo piano le loro idee rivoluzionarie e guidare il panorama dell'innovazione europea verso un futuro luminoso e dinamico! Scopri come gli innovatori internazionali possono unirsi all'avventura EIC Accelerator! Siamo entusiasti di annunciare che attraverso i nostri accordi di associazione con Horizon Europe, è stato aperto un mondo di opportunità per aziende e individui in una serie impressionante di paesi! Se risiedi in Albania, Armenia, Bosnia ed Erzegovina, Isole Faroe, Georgia, Islanda, Israele, Kosovo, Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia, Tunisia, Turchia, Ucraina, Marocco o Regno Unito ( Solo sovvenzione), preparati a dare vita alle tue idee innovative con EIC Accelerator. Questa è la tua occasione per entrare a far parte di una vivace comunità di pensatori lungimiranti e rivoluzionari. Candidati ora e diamo forma al futuro insieme! Scopri come EIC Accelerator può promuovere il tuo percorso di innovazione! Scopri il tuo potenziale: svelare storie di successo con EIC Accelerator! Intraprendi un viaggio emozionante con EIC Accelerator, dove ogni applicazione è un'opportunità per brillare! Anche se apprezziamo lo spirito competitivo, i tassi di successo esatti per ciascuna delle nostre tre fasi di valutazione dinamica rimangono una sorpresa ben custodita. Tuttavia, si stima che un impressionante 5% di candidati o più passino trionfalmente dallo Step 1 allo Step 3, dimostrando vera innovazione e potenziale. Tieni presente che le percentuali di successo possono aumentare a seconda del budget annuale di EIC Accelerator e del numero elevato di domande per ciascuna chiamata. Inoltre, che si tratti di una chiamata aperta o di una sfida personalizzata, le possibilità di successo possono variare, evidenziando che con l'idea giusta e un'esecuzione eccellente, il tuo progetto... Per saperne di più

Assegnazione di risorse finanziarie per catalizzare innovazioni tecnologiche rivoluzionarie attraverso il programma EIC Accelerator

Comprendere l'acceleratore European Innovation Council: una panoramica completa del suo scopo, caratteristiche e opportunità per imprenditori visionari L'acceleratore European Innovation Council (EIC) rappresenta una componente fondamentale della suite completa di iniziative di finanziamento di Orizzonte Europa, meticolosamente progettate per sostenere le aziende all'avanguardia che sono al in prima linea nello sfruttamento di progressi tecnologici radicali o intuizioni scientifiche rivoluzionarie, note collettivamente come Deep Technology (DeepTech). Con un quadro finanziario che comprende fino a 2,5 milioni di euro sotto forma di sovvenzioni non diluitive e il potenziale per un massimo di 15 milioni di euro in investimenti azionari per singolo progetto, il EIC Accelerator orchestra un solido meccanismo per promuovere progetti ad alto rischio e ad alto rischio. impatto sulle innovazioni dal concetto alla realizzazione sul mercato. Questa infusione strategica di capitale mira a catalizzare le traiettorie di crescita delle start-up e delle PMI mentre affrontano le difficili fasi di sviluppo del prodotto, espansione e implementazione sul mercato. Panoramica completa delle tecnologie mirate ammissibili al finanziamento attraverso il programma EIC Accelerator Fin dal suo inizio nel 2021, il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) ha supportato oltre 400 imprese pionieristiche, in uno spettro diversificato di settori. Ciò include le iniziative impegnate nello sviluppo di soluzioni hardware ad alta intensità di capitale nonché quelle focalizzate esclusivamente sull’innovazione e l’implementazione di prodotti software sofisticati, con particolare enfasi sui domini della Deep Technology (DeepTech). L’EIC Accelerator mantiene una posizione aperta verso una vasta gamma di progressi tecnologici e non impone vincoli tecnologici generali ai suoi richiedenti. Tuttavia, per rimanere coerenti con le direttive UE, le tecnologie con potenziali applicazioni militari sono esenti da considerazione. Oltre a questo ampio ambito di innovazione, il programma EIC Accelerator identifica e promuove una serie di sfide tecnologiche su base annuale. Queste sfide sono progettate per mettere in luce e incentivare il progresso in aree tecnologiche specifiche che sono ritenute strategicamente importanti e hanno un alto potenziale di impatto sociale all’interno dell’Unione Europea. Valutazione del livello di maturità richiesto affinché una tecnologia possa qualificarsi per il programma EIC Accelerator Il programma Acceleratore European Innovation Council (EIC) si rivolge specificamente alle innovazioni che hanno raggiunto un minimo di Technology Readiness Level (TRL) 5, una fase caratterizzata dalla validazione della tecnologia all'interno di un ambiente che rispecchia fedelmente le condizioni del mondo reale. A questo livello, ci si aspetta che l’innovazione sia progredita oltre le fasi teoriche, incorporando un prototipo tangibile o una prova di concetto dimostrabile che ne sostanzia l’efficacia e il potenziale. I candidati che cercano supporto finanziario da EIC Accelerator possono richiedere un finanziamento se la loro tecnologia è avanzata a TRL 6 o TRL 7. A TRL 6, la tecnologia deve essere stata dimostrata in un ambiente pertinente, dimostrando la sua capacità di funzionare in condizioni simili a quelle previste utilizzo. L'ulteriore progressione verso TRL 7 indica che il prototipo è stato sottoposto a dimostrazione del prototipo del sistema in un ambiente operativo, offrendo una convalida più completa delle sue prestazioni e idoneità. Per le tecnologie che hanno raggiunto TRL 8, dove il sistema attuale è stato completato e qualificato attraverso test e dimostrazioni, EIC Accelerator offre l'opportunità di richiedere investimenti azionari puri. Questa opzione di finanziamento è progettata per sostenere le fasi finali dello sviluppo e della scalabilità della tecnologia, facilitando la transizione da un concetto innovativo a un prodotto o una soluzione pronta per il mercato. Esplorazione della gamma di supporto finanziario offerto attraverso il programma EIC Accelerator L'acceleratore European Innovation Council (EIC) fornisce un solido supporto finanziario su misura per le esigenze delle aziende pronte per la crescita e l'espansione del mercato. Le imprese qualificate possono accedere a sostanziali finanziamenti attraverso tre strumenti distinti: 1. Finanziamento con sovvenzioni: il EIC Accelerator offre finanziamenti con sovvenzioni non diluitive fino a 2,5 milioni di euro, assegnati come somma forfettaria per supportare attività quali prova di concetto, prototipazione, sviluppo di sistemi, pilotaggio, convalida e test in ambienti reali, nonché replica sul mercato. 2. Finanziamento azionario: per le imprese che cercano un meccanismo di finanziamento più consistente, EIC Accelerator può fornire investimenti azionari fino a 15 milioni di euro. Questa componente azionaria è facilitata attraverso il Fondo EIC o le sue affiliate e comporta uno scambio calcolato di capitale per una partecipazione strategica nella società del richiedente. Ciò consente un sostegno finanziario più consistente, consentendo il ridimensionamento e una crescita significativa senza la necessità di ripagare l’investimento come un prestito tradizionale. 3. Finanza mista: le aziende che necessitano di una sinergia tra sovvenzioni e sostegno azionario possono beneficiare della finanza mista, che prevede una combinazione di entrambi i tipi di finanziamento, fino a un tetto complessivo di 17,5 milioni di euro. Questo modello di finanziamento ibrido è strutturato per sfruttare i vantaggi del finanziamento tramite sovvenzione insieme alla considerevole infusione di capitale offerta dal finanziamento azionario, fornendo così un pacchetto finanziario completo. I candidati possiedono la flessibilità necessaria per determinare il modello di finanziamento che meglio si allinea ai loro obiettivi strategici e alla portata del loro progetto di innovazione. Possono personalizzare la loro richiesta per includere il tipo di finanziamento desiderato (sovvenzione, capitale o blended finance) e specificare l'importo che riflette le loro esigenze. Inoltre, nelle circostanze in cui la portata e l’ambizione del progetto di innovazione giustificano un investimento maggiore, EIC Accelerator è aperto a prendere in considerazione richieste che superano i massimali di finanziamento standard. Questi casi eccezionali vengono valutati in base ai loro meriti individuali, garantendo che le aziende più innovative e dirompenti abbiano accesso al capitale necessario per raggiungere il loro pieno potenziale di mercato. Panoramica dettagliata del background aziendale e innovativo del richiedente EIC Accelerator Criteri di ammissibilità e tipi di entità qualificate per il finanziamento EIC Accelerator Le entità che cercano finanziamenti attraverso il programma di accelerazione European Innovation Council (EIC) devono essere principalmente piccole e medie imprese (PMI) a scopo di lucro legalmente costituite all’interno di uno Stato membro o di un paese associato ritenuto idoneo alla partecipazione. Tuttavia, il quadro accoglie anche le richieste di singoli imprenditori e investitori, con la clausola che una società qualificata debba essere costituita prima dell’esecuzione formale del contratto di convenzione di sovvenzione. Per qualificarsi come PMI secondo le linee guida EIC Accelerator, l'impresa deve essere autonoma, non collegata o associata ad aziende più grandi che non rientrano nella classificazione delle PMI. La PMI dovrebbe avere una forza lavoro inferiore a 250 persone e deve presentare un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro o un totale di bilancio... Per saperne di più

Finanziamento di scoperte pionieristiche attraverso il progetto EIC Accelerator

Una panoramica del programma di accelerazione European Innovation Council Il EIC Accelerator, una stimata iniziativa di finanziamento sotto gli auspici del European Innovation Council (EIC) e parte integrante del quadro Orizzonte Europa, è dedicato a fornire un sostanziale sostegno finanziario alle imprese pionieristiche. Questo programma si concentra sulle organizzazioni che sono in prima linea nel portare avanti le innovazioni tecnologiche o nello sfruttare il potenziale delle scoperte scientifiche nel campo della Deep Technology (DeepTech). I progetti ammissibili possono ricevere fino a 2,5 milioni di euro sotto forma di sovvenzioni, integrate dall’opzione di finanziamento azionario fino a 15 milioni di euro, favorendo la crescita e la scalabilità di iniziative innovative. Panoramica delle tecnologie finanziate nell'ambito del programma EIC Accelerator Fin dal suo inizio nel 2021, l'acceleratore European Innovation Council (EIC) ha supportato una gamma diversificata di oltre 400 imprese, che abbracciano una moltitudine di settori. Questi beneficiari includono iniziative impegnate in operazioni hardware ad alta intensità di capitale, nonché quelle dedicate a iniziative puramente basate sul software, con una forte enfasi sulle innovazioni della tecnologia profonda. L’EIC Accelerator mantiene un ampio ambito tecnologico senza restrizioni generali, a condizione che le tecnologie proposte aderiscano alle direttive dell’Unione Europea e non supportino applicazioni militari o campi correlati. Inoltre, EIC Accelerator sottolinea il suo impegno nel far avanzare tecnologie pionieristiche enfatizzando annualmente specifiche sfide tecnologiche, evidenziando così aree di interesse strategico e potenziale crescita all’interno dell’ecosistema dell’innovazione. Valutazione del livello di preparazione tecnologica per l'idoneità EIC Accelerator L'acceleratore European Innovation Council (EIC) fornisce supporto finanziario per il progresso delle tecnologie che hanno raggiunto un minimo di livello di preparazione tecnologica (TRL) 5, che è caratterizzato dalla convalida della tecnologia all'interno di un ambiente operativo pertinente . Per qualificarsi per il finanziamento, in genere ci si aspetta che i candidati abbiano sviluppato un prototipo o stabilito una prova di concetto che dimostri l'efficacia della tecnologia. Inoltre, le entità le cui tecnologie sono progredite fino al livello TRL 6 o 7 possono richiedere finanziamenti per promuovere il loro sviluppo. Per le tecnologie che sono avanzate fino a TRL 8, EIC Accelerator può offrire opzioni di puro investimento azionario per facilitarne l’ingresso nel mercato e lo scale-up. Panoramica dei flussi di finanziamento disponibili attraverso il EIC Accelerator L'Acceleratore European Innovation Council (EIC) fornisce sostegno finanziario alle imprese attraverso tre distinti meccanismi di finanziamento: sovvenzioni fino a 2,5 milioni di euro, che non sono diluitive ed erogate come pagamenti forfettari; Investimenti azionari fino a 15 milioni di euro effettuati dal Fondo EIC o dalle sue affiliate in cambio di azioni della società; e Blended Finance, che unisce sia finanziamenti Grant che Equity fino a un massimo di 17,5 milioni di euro. I potenziali richiedenti hanno la facoltà di selezionare il tipo di finanziamento preferito e l'importo corrispondente in linea con le loro esigenze aziendali. In circostanze straordinarie, i richiedenti possono essere presi in considerazione per stanziamenti di finanziamento che superano le soglie standard. Profilo del richiedente per il programma EIC Accelerator Criteri di ammissibilità per i destinatari dei finanziamenti EIC Accelerator Le entità idonee per EIC Accelerator includono le piccole e medie imprese (PMI) a scopo di lucro debitamente registrate in un paese qualificante. Inoltre, individui o investitori possono presentare domanda anche a condizione che costituiscano una società prima della stipula del contratto di sovvenzione. Per qualificarsi, queste aziende devono aderire alla definizione di PMI dell’Unione Europea, che prevede il mantenimento di una forza lavoro inferiore a 250 persone e un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro o un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro, garantendo così l’autonomia dell’impresa. Criteri di ammissibilità: Stati membri dell'UE partecipanti al EIC Accelerator Il programma EIC Accelerator estende la sua ammissibilità a entità e imprenditori in tutta l'Unione Europea, comprendendo tutti i 27 stati membri, tra cui Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia, nonché i rispettivi territori affiliati. Questa accessibilità globale garantisce eque opportunità per l’innovazione e lo sviluppo delle imprese in tutta l’Unione. Criteri di ammissibilità per la partecipazione di paesi extra-UE al programma EIC Accelerator L'acceleratore European Innovation Council (EIC) conferma l'esistenza di accordi di associazione con Horizon Europe che consentono a entità e individui provenienti da un insieme consolidato di paesi terzi di partecipare al programma. Possono richiedere finanziamenti i richiedenti ammissibili dei seguenti paesi associati: Albania, Armenia, Bosnia ed Erzegovina, Isole Faroe, Georgia, Islanda, Israele, Kosovo*, Repubblica di Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia, Tunisia, Turchia, Ucraina, Marocco e Regno Unito (che ha diritto alla partecipazione con sola sovvenzione). * Questa designazione non pregiudica le posizioni sullo status ed è in linea con l'UNSCR 1244/1999 e con il parere della ICJ sulla dichiarazione di indipendenza del Kosovo. Determinare l'idoneità per il programma EIC Accelerator: è la soluzione giusta per la tua azienda? Analisi delle metriche di successo e dei rapporti di approvazione di EIC Accelerator EIC Accelerator garantisce trasparenza ed equità nei suoi processi di valutazione; tuttavia, i tassi di successo precisi per ciascuna delle tre distinte fasi di valutazione non vengono pubblicati di routine. Ciononostante, si stima che il tasso di successo cumulativo per i progetti che avanzano dalla Fase 1 alla Fase 3 sia pari o inferiore alla soglia 5%. È importante notare che questo tasso è soggetto a fluttuazione, influenzato da fattori quali le dotazioni di budget annuali di EIC Accelerator, il volume delle iscrizioni per data limite designata e la natura specifica del bando, che si tratti di un bando aperto o di sfide. chiamata. Di conseguenza, i candidati potrebbero riscontrare tassi di successo variabili in linea con questi parametri. Valutare l'idoneità della tua azienda al programma EIC Accelerator Il EIC Accelerator dà priorità all'approvazione di iniziative che sono in prima linea nell'innovazione, caratterizzate da progressi tecnologici dirompenti con una profonda base DeepTech, o di natura scientifica o tecnica significativa. Il mandato di EIC Accelerator è quello di sostenere le imprese ad alto rischio e ad alto potenziale che presentano una chiara strategia per l'implementazione sul mercato. Storicamente, EIC Accelerator ha fornito sostegno finanziario a una vasta gamma di scoperte scientifiche, nonché a imprese di software, piattaforme SaaS (Software as a Service) e persino ad aziende fortemente capitalizzate con traiettorie di rischio relativamente inferiori. Criteri di ammissibilità e valutazione... Per saperne di più

Adattamento dei livelli di preparazione tecnologica (TRL) EIC Accelerator alle innovazioni SaaS, hardware e industriali

In questa esplorazione completa del programma EIC Accelerator, un'iniziativa fondamentale della Commissione Europea (CE) e del European Innovation Council (EIC), approfondiamo le straordinarie opportunità che presenta per le startup e le piccole e medie imprese (PMI) in tutta Europa. Unione (UE). Questo programma è un faro di speranza per le imprese innovative, offrendo opzioni blended financing, tra cui fino a 2,5 milioni di euro in sovvenzioni e fino a 15 milioni di euro in finanziamenti azionari, culminando in un potenziale finanziamento totale di 17,5 milioni di euro. L’EIC Accelerator si distingue non solo per il suo sostegno finanziario ma anche per il suo impegno nell’innalzare il Technology Readiness Level (TRL) dei progetti pionieristici. È supervisionato dall’European Innovation Council e dall’Agenzia esecutiva per le PMI (EISMEA), garantendo un processo di richiesta snello ed efficiente. I potenziali candidati possono trarre vantaggio dalla guida di scrittori professionisti, liberi professionisti e consulenti, utilizzando il modello di proposta ufficiale per creare proposte convincenti. Inoltre, i componenti Video e Pitch deck di EIC Accelerator forniscono piattaforme innovative per consentire ai candidati di mostrare i loro progetti. Una domanda accolta culmina in un colloquio, un passo fondamentale verso l'ottenimento di una sovvenzione o di un capitale EIC, segnando una pietra miliare significativa nel viaggio di qualsiasi impresa ambiziosa che cerca di lasciare il segno all'interno dell'UE e oltre. Livelli di preparazione tecnologica (TRL) In questo articolo, intraprendiamo un viaggio per personalizzare i tradizionali livelli di preparazione tecnologica (TRL) per diversi tipi di modelli di business, che vanno dalle aziende Software as a Service (SaaS) a quelle coinvolte nello sviluppo di nuovi processi industriali. e prodotti hardware. Riconoscendo che il framework TRL originale, progettato principalmente per le tecnologie hardware, non si applica perfettamente ai vari panorami delle iniziative imprenditoriali odierne, abbiamo adattato queste fasi per allinearle meglio alle esigenze e alle caratteristiche specifiche di ciascun modello di business. Che si tratti di un'azienda SaaS che opera in un ambiente B2C, di un'impresa che sviluppa un processo industriale innovativo o di un'azienda che crea un nuovo prodotto hardware, ogni scenario richiede un approccio unico alle fasi TRL. Questo adattamento non solo dimostra la versatilità del framework TRL, ma sottolinea anche l'importanza di personalizzare i benchmark di sviluppo per adattarli alla natura specifica dei prodotti, dei servizi e degli ambienti di mercato di un'azienda. I TRL nel 2024 sono: principi di base osservati concetto tecnologico formulato prova sperimentale del concetto tecnologia convalidata in laboratorio tecnologia convalidata nell'ambiente pertinente tecnologia dimostrata nell'ambiente pertinente prototipo del sistema dimostrazione nell'ambiente operativo sistema completo e qualificato sistema reale provato nell'ambiente operativo Adattamento dei livelli di preparazione tecnologica (TRL) per un'azienda SaaS con un modello B2B Navigazione nei livelli di preparazione tecnologica adattati per aziende SaaS B2B I livelli di preparazione tecnologica (TRL) sono un metodo per stimare la maturità delle tecnologie durante la fase di acquisizione di un programma. Originariamente sviluppate per le tecnologie hardware, queste fasi richiedono un adattamento per le aziende SaaS (Software as a Service), in particolare quelle che operano in un modello B2B. Le fasi TRL tradizionali, che iniziano in un ambiente di laboratorio e progrediscono fino al funzionamento su vasta scala, necessitano di modifiche per adattarsi al percorso di sviluppo unico dei prodotti SaaS. Questo articolo descrive le fasi TRL adattate per un'azienda SaaS B2B e spiega la logica alla base di questi cambiamenti. 1. Definizione di concetto e applicazione (TRL 1 adattato) TRL 1 originale: principi di base osservati. Adattato per SaaS: viene formulato il concetto iniziale del prodotto SaaS. Ciò include l'identificazione di potenziali applicazioni e della principale base di clienti aziendali. Motivo del cambiamento: lo sviluppo di SaaS inizia con una fase concettuale incentrata sulle esigenze del mercato e sulle potenziali applicazioni, piuttosto che sulla ricerca scientifica di base. 2. Formulazione del concetto tecnologico (TRL 2 adattato) TRL 2 originale: formulazione del concetto tecnologico. Adattato per SaaS: viene sviluppato uno schema più dettagliato della soluzione SaaS, inclusa l'architettura software preliminare e le potenziali interfacce utente. Motivo del cambiamento: l'attenzione è rivolta alla pianificazione dell'architettura software e dell'esperienza utente nelle prime fasi del processo. 3. Prova di concetto sviluppata (TRL 3 adattato) TRL 3 originale: prova di concetto sperimentale. Adattato per SaaS: vengono sviluppati i primi prototipi software. Questi possono avere funzionalità limitate ma dimostrano il concetto fondamentale. Motivo del cambiamento: per SaaS, la prova di concetto spesso implica la creazione di un prodotto minimo praticabile piuttosto che esperimenti di laboratorio. 4. Versione Beta sviluppata (TRL 4 adattato) TRL 4 originale: tecnologia convalidata in laboratorio. Adattato per SaaS: sviluppo di una versione beta del software, che viene testata in un ambiente operativo simulato o limitato con utenti beta. Motivo del cambiamento: a differenza dell'hardware, SaaS entra nell'ambiente operativo prima con le versioni beta testate da utenti reali. 5. Beta testing con gli utenti iniziali (TRL 5 adattato) TRL 5 originale: tecnologia convalidata nell'ambiente pertinente. Adattato per SaaS: il beta testing viene ampliato con un gruppo di utenti più ampio. Il feedback viene raccolto per perfezionare e ottimizzare il software. Motivo del cambiamento: il feedback diretto degli utenti è fondamentale per lo sviluppo SaaS e il software viene spesso testato fin dalle prime fasi nel contesto del mercato a cui è destinato. 6. Modello di sistema dimostrato in un ambiente operativo (TRL 6 adattato) TRL 6 originale: tecnologia dimostrata in un ambiente pertinente. Adattato per SaaS: una versione completamente funzionale del software viene testata nell'ambiente operativo reale con clienti aziendali selezionati. Motivo del cambiamento: i prodotti SaaS in genere raggiungono i test operativi più rapidamente, con particolare attenzione all'applicazione nel mondo reale nel mercato di destinazione. 7. Prototipo di sistema operativo (TRL 7 adattato) TRL 7 originale: dimostrazione del prototipo di sistema in un ambiente operativo. Adattato per SaaS: il software viene perfezionato sulla base di test e feedback approfonditi. Funziona in condizioni reali e dimostra il suo valore agli utenti aziendali. Motivo del cambiamento: enfasi sul perfezionamento dell'esperienza utente e delle funzionalità sulla base di un feedback operativo approfondito. 8. Sistema completato e qualificato (TRL 8 adattato) TRL 8 originale: sistema completo e qualificato. Adattato per SaaS: implementazione su vasta scala del prodotto SaaS. Il software è ora affidabile, completamente funzionale e integrato nei processi aziendali degli utenti finali. Motivo del cambiamento: l'implementazione su vasta scala è una fase critica, che dimostra la capacità del software di integrarsi perfettamente nei flussi di lavoro aziendali. 9. Sistema reale collaudato in ambiente operativo (TRL 9 adattato) TRL 9 originale: Sistema reale collaudato in ambiente operativo. Adattato per SaaS: … Per saperne di più

Massimizzare le proposte EIC Accelerator con ChatEIC: un approfondimento sulla scrittura potenziata dall'intelligenza artificiale

Nel panorama in continua evoluzione della tecnologia e del business, l’acceleratore European Innovation Council (EIC) rappresenta un faro di supporto per le aziende deep tech. Mentre ci addentriamo in questo mondo complesso, una recente dimostrazione video ha messo in mostra le straordinarie capacità di ChatEIC, uno strumento di intelligenza artificiale all’avanguardia, nella realizzazione di una proposta EIC Accelerator. Questo video, una guida pratica per startup e piccole e medie imprese (PMI), illustra il processo di utilizzo di ChatEIC non solo per scrivere ma anche per migliorare l'efficacia di una sezione di proposta. Il caso di studio: Ginkgo Bioworks Il video ruota attorno a un caso di studio reale che coinvolge Ginkgo Bioworks, un'azienda deep tech la cui natura si allinea perfettamente con l'obiettivo della soluzione tecnica dell'EIC. Utilizzando il mazzo per gli investitori disponibile al pubblico di Ginkgo Bioworks, la dimostrazione presenta un esempio tangibile di come ChatEIC può aiutare nella stesura di una proposta EIC Accelerator convincente. La potenza di ChatEIC nella stesura di proposte Uno dei punti salienti del video è la capacità di ChatEIC di estrarre informazioni cruciali da un singolo documento, in questo caso, un mazzo di investimenti. Questa funzionalità è particolarmente vantaggiosa per i professionisti che desiderano presentare una domanda di sovvenzione UE ben documentata e dettagliata. La competenza di ChatEIC nel discernere ed elaborare i dettagli rilevanti del documento sottolinea la sua utilità come strumento indispensabile per la stesura della proposta. Strutturare ed espandere con ChatEIC Un altro aspetto che il video sottolinea è la capacità strutturale di ChatEIC. Invece di redigere un'intera proposta in una volta sola, ChatEIC eccelle nella creazione di sezioni strutturate o più piccole. Questo approccio è simile ad avere un copilota AI, in cui lo strumento espande costantemente aspetti specifici su richiesta. Tale funzionalità è fondamentale per scrittori professionisti, liberi professionisti e consulenti che necessitano di un assistente affidabile per perfezionare ed elaborare le proprie idee. La natura interattiva di ChatEIC Anche la natura interattiva di ChatEIC è un punto focale del video. Gli utenti sono incoraggiati a interagire con lo strumento, chiedendogli di chiarire alcuni punti e aggiungere ulteriori informazioni ove necessario. Questo approccio interattivo garantisce che l’output finale non sia solo un prodotto dell’intelligenza artificiale, ma uno sforzo di collaborazione tra l’intelligenza artificiale e l’utente, che porta a una proposta più sfumata e su misura. Conclusione Il video si conclude evidenziando il vantaggio significativo che ChatEIC offre nell'ambito delle domande di sovvenzione EIC. Con la sua capacità di concentrarsi su sezioni specifiche, espandere le idee e interagire con l'utente per ulteriori chiarimenti, ChatEIC rappresenta uno strumento rivoluzionario per chiunque cerchi di assicurarsi finanziamenti attraverso il programma EIC Accelerator. In sintesi, questa interessante dimostrazione video offre uno sguardo sul futuro della stesura di proposte, in cui gli strumenti di intelligenza artificiale come ChatEIC svolgono un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità e l’efficacia delle richieste di sovvenzioni e finanziamenti azionari dell’UE.

Colmare il divario: allineare le tempistiche di avvio con i lunghi processi di richiesta di sovvenzione

Introduzione Nel frenetico mondo delle startup, il tempo è un fattore cruciale. Le startup spesso fanno affidamento sulla velocità e sul vantaggio della prima mossa per affermarsi sul mercato. Tuttavia, devono affrontare una sfida significativa quando richiedono sovvenzioni come EIC Accelerator, dove il processo di richiesta può durare mesi o addirittura anni. Questo articolo esplora la disparità tra le tempistiche rapide delle startup e i lunghi processi di richiesta di sovvenzioni e suggerisce modi per mitigare questa discrepanza. Il dilemma della disparità temporale Ritmo rapido delle startup: le startup in genere operano con tempistiche accelerate, con l’obiettivo di sviluppare e lanciare rapidamente prodotti per cogliere opportunità di mercato. I ritardi possono significare perdere finestre di opportunità critiche o rimanere indietro rispetto alla concorrenza. Lunghi processi di sovvenzione: i programmi di sovvenzione, d'altro canto, spesso hanno lunghi processi di valutazione e approvazione. Dalla presentazione alla decisione finale possono trascorrere diversi mesi o più, il che è in contrasto con la natura in rapida evoluzione delle startup. Impatto sulla pianificazione e sulla strategia: questa disparità può avere un impatto significativo sulla pianificazione e sulla strategia di una startup. L’attesa dei finanziamenti può ritardare lo sviluppo del prodotto, l’ingresso nel mercato e altre attività aziendali critiche. Tensione finanziaria: l’incertezza e l’attesa legate ai lunghi processi di candidatura possono anche creare tensioni finanziarie, soprattutto per le startup che fanno affidamento sui finanziamenti per portare avanti i propri progetti. Strategie per navigare nella disparità temporale Cercare fonti di finanziamento alternative: in attesa dei risultati delle sovvenzioni, esplorare opzioni di finanziamento alternative come angel investor, venture capital o crowdfunding. Ciò può fornire finanziamenti temporanei per mantenere lo slancio della startup. Elaborazione parallela: lavorare sulle richieste di sovvenzione parallelamente ad altre attività commerciali. Non sospendere tutte le attività per la sovvenzione; continuare invece a sviluppare il prodotto ed esplorare le opportunità di mercato. Solida pianificazione finanziaria: sviluppare un piano finanziario che tenga conto dei potenziali ritardi nel finanziamento delle sovvenzioni. Ciò potrebbe includere la definizione del budget per tempi di sviluppo più lunghi e la ricerca di finanziamenti ponte, se necessario. Sfruttare le opzioni di corsia preferenziale: alcuni programmi di sovvenzione offrono opzioni di corsia preferenziale o accelerate per startup promettenti. Investiga su queste possibilità e fai domanda, ove idoneo, per ridurre i tempi di attesa. Mantenere la flessibilità: rimanere adattabili e pronti a cambiare direzione. Se il mercato o il panorama tecnologico cambiano durante il processo di candidatura, preparati ad adattare di conseguenza la tua strategia aziendale. Conclusione I lunghi tempi di richiesta di sovvenzioni come EIC Accelerator rappresentano una sfida significativa per le startup che devono muoversi rapidamente per sfruttare il vantaggio della prima mossa. Esplorando fonti di finanziamento alternative, mantenendo processi aziendali paralleli, pianificando finanziariamente i ritardi, cercando opzioni di sovvenzione accelerate e rimanendo flessibili, le startup possono allineare meglio la loro natura frenetica con la realtà dei lunghi processi di richiesta di sovvenzione.

Navigare tra le mutevoli maree delle applicazioni EIC Accelerator: una guida per tenere il passo con gli aggiornamenti di modelli e processi

Il programma Acceleratore European Innovation Council (EIC), pietra angolare del sostegno alle startup e alle piccole e medie imprese (PMI), è noto per il suo approccio dinamico alla promozione dell’innovazione. Tuttavia, questo dinamismo si traduce spesso in frequenti cambiamenti nei modelli e nei processi di domanda, creando un panorama impegnativo per i candidati. Gli aggiornamenti costanti, pur mirando a migliorare il processo, possono inavvertitamente creare confusione e ostacoli, soprattutto quando la documentazione online obsoleta diventa da un giorno all'altro la norma. Questo articolo approfondisce le complessità di questi cambiamenti e offre approfondimenti su come i candidati possono rimanere a galla in questo scenario in continua evoluzione. La sfida di tenere il passo La sfida principale per i richiedenti deriva dal ritmo rapido con cui l'EIC aggiorna i propri modelli e processi di candidatura. Questi cambiamenti sono spesso critici e influiscono su tutto, dalla struttura della domanda ai criteri di valutazione. Sfortunatamente, la velocità di questi aggiornamenti può superare la diffusione delle informazioni, lasciando i candidati dipendenti da risorse online obsolete. Impatto sui candidati Per le startup e le PMI che desiderano sfruttare le offerte di EIC Accelerator, come sovvenzioni fino a 2,5 milioni di euro e finanziamenti azionari fino a 15 milioni di euro, rimanere aggiornati è fondamentale. La mancanza di informazioni aggiornate può portare a passi falsi nel processo di richiesta, mettendo potenzialmente a repentaglio le loro possibilità di ottenere finanziamenti vitali. Ciò è particolarmente vero per aspetti come le valutazioni del livello di preparazione tecnologica (TRL), i pitch deck e l'inquadramento generale della loro innovazione all'interno dei criteri dell'EIC. Strategie per rimanere aggiornati Canali ufficiali EIC: controllare regolarmente i siti web dell'European Innovation Council e dell'Agenzia esecutiva per le PMI (EISMEA) e della Commissione europea (CE). Nonostante il ritardo negli aggiornamenti, questi rimangono la fonte primaria di informazioni accurate. Networking con colleghi: interagisci con altri candidati, consulenti e scrittori professionisti che stanno affrontando lo stesso processo. Forum e comunità online possono rivelarsi preziosi per condividere le informazioni più recenti. Assunzione di competenze: prendi in considerazione l'assunzione di consulenti o autori di sovvenzioni professionisti specializzati in sovvenzioni UE. Spesso hanno una conoscenza privilegiata e possono interpretare le sfumature dei cambiamenti in modo più efficace. Apprendimento continuo: partecipa a workshop, webinar e sessioni informative EIC Accelerator. Questi eventi possono fornire informazioni di prima mano da parte dei rappresentanti dell'EIC. Analisi critica del feedback: per coloro che hanno fatto domanda in precedenza, l'analisi del feedback dei valutatori può offrire indizi sul cambiamento delle aspettative e delle aree di interesse. Conclusione Il panorama in continua evoluzione del programma EIC Accelerator richiede agilità e un approccio proattivo da parte dei candidati. Rimanere informati e adattabili è la chiave per affrontare questi cambiamenti con successo. Sebbene impegnativi, questi aggiornamenti riflettono anche l’impegno dell’EIC a evolvere e migliorare il suo sostegno alle innovazioni pionieristiche in Europa. In conclusione, ricorda che il percorso volto a garantire i finanziamenti EIC Accelerator è dinamico quanto l’innovazione stessa. Accetta la sfida, rimani informato e lascia che le tue idee innovative risplendano attraverso le complessità del processo di candidatura.

Comprendere il finanziamento azionario di EIC Accelerator: requisiti di coinvestimento ed elemento di sorpresa

L'approccio dell'acceleratore European Innovation Council (EIC) al finanziamento azionario prevede un elemento critico che spesso coglie di sorpresa i richiedenti: il requisito del coinvestimento. Questo aspetto, unito all’eliminazione del criterio di non bancabilità dal processo di valutazione del EIC Accelerator, rappresenta una sfida unica per le aziende in cerca di finanziamenti. Coinvestimento: un requisito chiave La componente azionaria del EIC Accelerator è strutturata attorno a due principali regole di ammissibilità: non bancabilità e coinvestimento. Il criterio del coinvestimento è particolarmente cruciale. Garantisce che la Commissione europea rimanga un investitore passivo, facendo un passo indietro quando entrano nuovi investitori. Questo approccio ha lo scopo di incoraggiare la trazione degli investimenti privati ​​nei progetti, garantendo che non dipendano esclusivamente da fondi pubblici e siano attraenti anche per gli investitori privati. Passaggio dalla non bancabilità al co-investimento In precedenza, il EIC Accelerator enfatizzava la non bancabilità dei richiedenti, prendendo di mira le aziende che non potevano ottenere finanziamenti da fonti finanziarie tradizionali a causa dell'alto rischio. Tuttavia, questo criterio è stato rimosso, portando a una nuova attenzione verso l’attrazione di aziende in grado di garantire coinvestimenti. Questo cambiamento significa il passaggio dal sostegno a progetti ad alto rischio e non bancabili al dare priorità a quelli che hanno già raccolto interesse da parte degli investitori privati. Sorprese per i candidati Molti candidati sono sorpresi nell'apprendere che il finanziamento azionario del EIC Accelerator non è così semplice come il finanziamento tramite sovvenzione. L’aspettativa che le aziende garantiscano coinvestimenti suggerisce un panorama di finanziamento più complesso, in cui la capacità di attrarre investitori privati ​​gioca un ruolo significativo. Questo requisito può rappresentare un ostacolo per le aziende altamente innovative che tuttavia faticano a dimostrare un’immediata trazione sul mercato o ad attirare gli investitori privati. Bilanciare rischio e successo La decisione dell'EIC di concentrarsi sul cofinanziamento e sugli interessi degli investitori privati ​​rispetto alla non bancabilità indica una scelta strategica. Se da un lato apre opportunità per le aziende ben finanziate, dall’altro solleva interrogativi sul ruolo dell’EIC nel sostenere innovazioni realmente ad alto rischio e dirompenti. Navigare nel finanziamento azionario di EIC Accelerator Comprendere i requisiti: essere consapevoli del criterio di coinvestimento e prepararsi a cercare investimenti privati ​​insieme ai finanziamenti EIC. Dimostrare la trazione del mercato: dimostrare l'interesse degli investitori privati ​​ad allinearsi con l'attenzione dell'EIC sui progetti cofinanziati. Sfruttare il ruolo del CEI: utilizzare le componenti di sovvenzione e di capitale del finanziamento CEI per ridurre i rischi del progetto per gli investitori esterni. Rimani informato e preparato: tieniti al passo con i cambiamenti nei criteri di finanziamento di EIC Accelerator e struttura la tua strategia di finanziamento di conseguenza. In sintesi, lo spostamento del EIC Accelerator verso requisiti di coinvestimento per il finanziamento azionario riflette un approccio articolato al finanziamento, in cui il bilanciamento del rischio e dell’attrattiva del mercato diventa cruciale per i richiedenti. Comprendere e adattarsi a questi requisiti è fondamentale per le startup e le PMI che si muovono nel panorama dei finanziamenti del CEI.

Il potenziale impatto della rivalutazione dei rifiuti EIC Accelerator 8/9

Sbloccare le opportunità: una seconda possibilità per le startup e le PMI europee Nel panorama dinamico delle startup europee e delle piccole e medie imprese (PMI), garantire finanziamenti e sostegno è un passo fondamentale verso l'innovazione e la crescita. Il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) rappresenta un faro di speranza, offrendo blended financing fino a 17,5 milioni di euro, inclusa una sovvenzione di 2,5 milioni di euro e 15 milioni di euro di finanziamento azionario. Questo programma rappresenta un punto di svolta per molte startup, ma il rigoroso processo di valutazione spesso lascia i progetti promettenti a portata di mano. Lo scenario attuale: un livello elevato di successo Nell'ambito dell'attuale quadro EIC Accelerator, i candidati devono sottoporsi a un rigoroso processo di valutazione in tre fasi. La fase 2 di questo processo, una lunga revisione della domanda, richiede l'approvazione unanime di tutti e tre i valutatori affinché una domanda possa procedere alla fase 3, la fase del colloquio. Questa soglia elevata, pur mantenendo uno standard di eccellenza, può talvolta mettere da parte progetti innovativi a causa del dissenso di un singolo valutatore. Modifica proposta: il quarto sistema di valutazione Immagina uno scenario in cui alle domande che quasi superano la fase 2 con un punteggio di 8/9 viene data una seconda possibilità. Un sistema in cui queste domande vengono rivalutate da un quarto valutatore potrebbe essere trasformativo. Questo approccio non consiste solo nel dare ai candidati una seconda possibilità; si tratta di affinare la capacità dell'ecosistema di riconoscere e coltivare il potenziale. Vantaggi dell'approccio del quarto valutatore Maggiore equità e obiettività: un quarto valutatore può compensare qualsiasi potenziale pregiudizio o svista, garantendo che una singola opinione dissenziente non influisca in modo sproporzionato sul destino di una richiesta. Incoraggiare l’innovazione e la diversità: questo sistema potrebbe incoraggiare una gamma più ampia di startup e PMI a candidarsi, sapendo che le loro idee innovative hanno buone possibilità di essere rivalutate. Aumentare i partecipanti al colloquio della fase 3: la rivalutazione potrebbe portare un numero maggiore di candidati a raggiungere la fase cruciale del colloquio, aumentando così le possibilità che i progetti meritevoli ricevano finanziamenti. Allineamento con la visione dell'EIC: European Innovation Council mira a promuovere l'innovazione in tutta Europa. La modifica proposta è in linea con questa visione, garantendo che le idee rivoluzionarie non vengano respinte prematuramente. Sfide e considerazioni Sebbene questo approccio abbia i suoi meriti, la sua implementazione richiede un'attenta considerazione. I criteri per la rivalutazione, la selezione del quarto valutatore e la garanzia della coerenza delle valutazioni sono fattori cruciali che devono essere affrontati. Conclusione La proposta di introdurre un quarto valutatore per rivalutare le applicazioni EIC Accelerator di quasi successo rappresenta un potenziale cambio di paradigma nel panorama europeo dei finanziamenti alle startup. Fornendo una seconda possibilità ai casi limite, questo sistema potrebbe migliorare l’equità, la diversità e l’innovazione nei progetti che ricevono il sostegno del CEI. Un simile cambiamento potrebbe segnare una nuova era di opportunità per le menti più brillanti e le idee più audaci d’Europa.

Rasph - Consulenza EIC Accelerator
it_IT