EIC Accelerator Beratung

Assegnazione di risorse finanziarie per catalizzare innovazioni tecnologiche rivoluzionarie attraverso il programma EIC Accelerator

Comprendere l'acceleratore European Innovation Council: una panoramica completa del suo scopo, caratteristiche e opportunità per imprenditori visionari

L'acceleratore European Innovation Council (EIC) rappresenta una componente fondamentale della suite completa di iniziative di finanziamento di Orizzonte Europa, meticolosamente progettate per sostenere le aziende all'avanguardia che sono in prima linea nello sfruttamento di progressi tecnologici radicali o intuizioni scientifiche rivoluzionarie, note collettivamente come Deep Technology ( DeepTech). Con un quadro finanziario che comprende fino a 2,5 milioni di euro sotto forma di sovvenzioni non diluitive e il potenziale per un massimo di 15 milioni di euro in investimenti azionari per singolo progetto, il EIC Accelerator orchestra un solido meccanismo per promuovere progetti ad alto rischio e ad alto rischio. impatto sulle innovazioni dal concetto alla realizzazione sul mercato. Questa infusione strategica di capitale mira a catalizzare le traiettorie di crescita delle start-up e delle PMI mentre affrontano le difficili fasi di sviluppo del prodotto, espansione e implementazione sul mercato.

Panoramica completa delle tecnologie mirate ammissibili al finanziamento attraverso il programma EIC Accelerator

Sin dal suo avvio nel 2021, il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) ha supportato oltre 400 imprese pionieristiche, in uno spettro diversificato di settori. Ciò include le iniziative impegnate nello sviluppo di soluzioni hardware ad alta intensità di capitale, nonché quelle focalizzate esclusivamente sull’innovazione e l’implementazione di prodotti software sofisticati, con particolare enfasi sui domini della Deep Technology (DeepTech). L’EIC Accelerator mantiene una posizione aperta verso una vasta gamma di progressi tecnologici e non impone vincoli tecnologici generali ai suoi richiedenti. Tuttavia, per rimanere coerenti con le direttive UE, le tecnologie con potenziali applicazioni militari sono esenti da considerazione. Oltre a questo ampio ambito di innovazione, il programma EIC Accelerator identifica e promuove una serie di sfide tecnologiche su base annuale. Queste sfide sono progettate per mettere in luce e incentivare il progresso in aree tecnologiche specifiche che sono ritenute strategicamente importanti e hanno un alto potenziale di impatto sociale all’interno dell’Unione Europea.

Valutazione del livello di maturità richiesto affinché una tecnologia possa qualificarsi per il programma EIC Accelerator

Il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) si rivolge specificamente alle innovazioni che hanno raggiunto un minimo di Technology Readiness Level (TRL) 5, una fase caratterizzata dalla validazione della tecnologia all’interno di un ambiente che rispecchia fedelmente le condizioni del mondo reale. A questo livello, ci si aspetta che l’innovazione sia progredita oltre le fasi teoriche, incorporando un prototipo tangibile o una prova di concetto dimostrabile che ne sostanzia l’efficacia e il potenziale.

I candidati che cercano supporto finanziario da EIC Accelerator possono richiedere un finanziamento se la loro tecnologia è avanzata a TRL 6 o TRL 7. A TRL 6, la tecnologia deve essere stata dimostrata in un ambiente pertinente, dimostrando la sua capacità di funzionare in condizioni simili a quelle previste utilizzo. L'ulteriore progressione verso TRL 7 indica che il prototipo è stato sottoposto a dimostrazione del prototipo del sistema in un ambiente operativo, offrendo una convalida più completa delle sue prestazioni e idoneità.

Per le tecnologie che hanno raggiunto TRL 8, dove il sistema attuale è stato completato e qualificato attraverso test e dimostrazione, EIC Accelerator offre l'opportunità di richiedere investimenti azionari puri. Questa opzione di finanziamento è progettata per sostenere le fasi finali dello sviluppo e della scalabilità della tecnologia, facilitando la transizione da un concetto innovativo a un prodotto o una soluzione pronta per il mercato.

Esplorazione della gamma di sostegno finanziario offerto attraverso il programma EIC Accelerator

L’acceleratore European Innovation Council (EIC) fornisce un solido supporto finanziario su misura per le esigenze delle aziende in procinto di crescere e di espandersi nel mercato. Le imprese qualificate possono accedere a finanziamenti consistenti attraverso tre strumenti distinti:

1. Finanziamento in sovvenzione: il EIC Accelerator offre sovvenzioni non diluitive fino a 2,5 milioni di euro, assegnati come somma forfettaria per supportare attività quali prova di concetto, prototipazione, sviluppo di sistemi, pilotaggio, convalida e test in ambienti reali , nonché la replicazione del mercato.

2. Finanziamento azionario: per le imprese che cercano un meccanismo di finanziamento più consistente, il EIC Accelerator può fornire investimenti azionari fino a 15 milioni di euro. Questa componente azionaria è facilitata attraverso il Fondo EIC o le sue affiliate e comporta uno scambio calcolato di capitale per una partecipazione strategica nella società del richiedente. Ciò consente un sostegno finanziario più consistente, consentendo il ridimensionamento e una crescita significativa senza la necessità di ripagare l’investimento come un prestito tradizionale.

3. Finanza mista: le aziende che necessitano di una sinergia tra sovvenzioni e sostegno azionario possono beneficiare della finanza mista, che prevede una combinazione di entrambi i tipi di finanziamento, fino a un tetto complessivo di 17,5 milioni di euro. Questo modello di finanziamento ibrido è strutturato per sfruttare i vantaggi del finanziamento tramite sovvenzione insieme alla considerevole infusione di capitale offerta dal finanziamento azionario, fornendo così un pacchetto finanziario completo.

I candidati possiedono la flessibilità necessaria per determinare il modello di finanziamento che meglio si allinea ai loro obiettivi strategici e alla portata del loro progetto di innovazione. Possono personalizzare la loro richiesta per includere il tipo di finanziamento desiderato (sovvenzione, capitale o blended finance) e specificare l'importo che riflette le loro esigenze.

Inoltre, nelle circostanze in cui la portata e l’ambizione del progetto di innovazione giustificano un investimento maggiore, EIC Accelerator è aperto a prendere in considerazione richieste che superano i massimali di finanziamento standard. Questi casi eccezionali vengono valutati in base ai loro meriti individuali, garantendo che le aziende più innovative e dirompenti abbiano accesso al capitale necessario per raggiungere il loro pieno potenziale di mercato.

Panoramica dettagliata del background aziendale e innovativo del candidato EIC Accelerator

Criteri di ammissibilità e tipologie di entità qualificate per il finanziamento EIC Accelerator

Le entità che cercano finanziamenti attraverso il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) devono essere principalmente piccole e medie imprese (PMI) a scopo di lucro legalmente costituite in uno Stato membro o paese associato ritenuto idoneo alla partecipazione. Tuttavia, il quadro accoglie anche le richieste di singoli imprenditori e investitori, con la clausola che una società qualificata debba essere costituita prima dell’esecuzione formale del contratto di convenzione di sovvenzione.

Per qualificarsi come PMI secondo le linee guida EIC Accelerator, l'impresa deve essere autonoma, non collegata o associata ad aziende più grandi che non rientrano nella classificazione delle PMI. La PMI dovrebbe avere una forza lavoro inferiore a 250 persone e deve presentare un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro o un totale di bilancio non superiore a 43 milioni di euro. Queste soglie finanziarie garantiscono che il finanziamento sia indirizzato verso entità realmente indipendenti e di medie dimensioni che desiderano innovare e espandersi nel mercato.

Criteri di ammissibilità: Elenco degli Stati membri dell'Unione Europea qualificati a partecipare al programma EIC Accelerator

Il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) è strategicamente progettato per essere inclusivo ed è ampiamente disponibile per una vasta gamma di entità innovative, comprese sia aziende che singoli imprenditori residenti nell’intera Unione Europea. Ciò comprende tutti i 27 Stati membri, vale a dire Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica di Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia. Inoltre, il programma estende la sua portata per includere le regioni e i territori ultraperiferici che sono sotto la giurisdizione di questi Stati membri, garantendo che il sostegno, le opportunità di finanziamento e le risorse del EIC Accelerator siano completamente accessibili agli innovatori nell’ampio panorama geopolitico dell’Unione Europea.

Criteri di ammissibilità per i paesi extra-UE per partecipare al programma EIC Accelerator

Nell’ambito del EIC Accelerator è stata creata meticolosamente un’ampia rete di accordi di associazione con il programma Orizzonte Europa. Questa intricata rete facilita la partecipazione di una vasta gamma di entità, tra cui imprese e singoli innovatori, da un elenco completo di paesi terzi. Nello specifico, possono beneficiare di tale partecipazione le entità con sede in Albania, Armenia, Bosnia ed Erzegovina, Isole Faroe, Georgia, Islanda, Israele, Kosovo, Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia, Tunisia, Turchia, Ucraina, Marocco e Regno Unito. applicare, essendo quest'ultimo ammissibile solo al finanziamento della sovvenzione. Questi accordi estendono l’opportunità per questi paesi di essere attivamente coinvolti in attività di ricerca e innovazione all’avanguardia, allineandosi strettamente con gli obiettivi generali del EIC Accelerator per promuovere l’innovazione pionieristica su scala globale.

Valutare la tua idoneità: capire se la tua impresa innovativa è in linea con i criteri del programma EIC Accelerator

Esplorazione delle percentuali di successo dettagliate delle domande per il programma di accelerazione European Innovation Council (EIC).

Il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) mantiene un rigoroso processo di valutazione che comprende tre fasi distinte, ma i tassi di successo dettagliati corrispondenti a ciascuna fase non sono resi pubblici. Tuttavia, un'analisi completa del panorama competitivo del programma suggerisce che il tasso di successo cumulativo dalla presentazione iniziale nella Fase 1 fino alla decisione finale nella Fase 3 è probabile che sia pari o inferiore a 5%. Il tasso esatto di richieste accolte è influenzato da vari fattori, tra cui il budget annuale assegnato a EIC Accelerator, il volume di richieste ricevute per ciascuna data limite e la natura specifica della richiesta di finanziamento, se rientra nella categoria Aperta, progettata per sostenere innovazioni rivoluzionarie in qualsiasi campo tecnologico o industriale, o nella categoria Sfide, mirando a soluzioni per specifici problemi sociali.

Di conseguenza, il tasso di successo può fluttuare, aumentando o diminuendo in risposta a queste variabili.

Valutare l'idoneità della tua azienda al programma EIC Accelerator: criteri e idoneità

Il programma Accelerator European Innovation Council (EIC) è particolarmente rivolto alle imprese che sono all’avanguardia nell’innovazione, sostenendo tecnologie che aprono nuovi orizzonti e potenzialmente sconvolgono i mercati esistenti o ne creano di completamente nuovi. Il EIC Accelerator dà priorità ai candidati con una base in DeepTech, che incorporano conoscenze scientifiche avanzate o che derivano da un solido nesso tecnologico. Un tratto distintivo dell’iniziativa è il suo focus su iniziative che, nonostante la loro intrinseca natura ad alto rischio, promettono ritorni sostanziali attraverso l’introduzione sul mercato di soluzioni tecnologiche innovative.

Nel corso della sua storia operativa, l’EIC Accelerator ha gettato un’ampia rete in termini di tipi di innovazione che supporta. Ciò include una gamma di risultati scientifici e tecnologici che vanno dalle innovazioni pionieristiche basate sulla ricerca scientifica alle pure imprese di software. Tra i beneficiari figurano anche le piattaforme Software as a Service (SaaS), a dimostrazione della versatilità del programma nel riconoscere varie forme di soluzioni digitali innovative. Inoltre, sebbene l’EIC Accelerator sia rinomato per dare potere alle imprese nascenti con un profilo di rischio più elevato, non ha evitato di impegnarsi con aziende ben capitalizzate che presentano un rischio comparativamente inferiore ma soddisfano comunque i rigorosi criteri del programma per l’innovazione e il potenziale impatto sul mercato.

Valutare la tua idoneità: EIC Accelerator è adatto al tuo progetto innovativo?

Ciascuna impresa dovrà intraprendere una valutazione strategica per determinare se cogliere l’opportunità di assicurarsi una parte dei 17,5 milioni di euro stanziati per il finanziamento dell’Acceleratore European Innovation Council (EIC). Ciò comporta un'analisi approfondita della propensione al rischio dell'impresa, informata dai tassi di successo storicamente associati al programma EIC Accelerator. Inoltre, i potenziali richiedenti dovrebbero considerare l’investimento di tempo necessario per il processo di candidatura e mantenere la resilienza durante tutta la tempistica procedurale potenzialmente prolungata.

Il EIC Accelerator è particolarmente adatto per le imprese che hanno garantito almeno sei mesi di pista finanziaria operativa, garantendo così che queste entità non dipendano esclusivamente dall’immediata infusione di capitale da questo particolare meccanismo di finanziamento. Inoltre, è vantaggioso per le società richiedenti esercitare attivamente la due diligence coltivando rapporti con gli investitori ed esplorando risorse finanziarie alternative, creando così una strategia di finanziamento articolata che non dipende da un’unica fonte. Un approccio così diversificato alla pianificazione finanziaria sottolinea l’importanza della gestione strategica delle risorse, che è centrale nell’etica del programma EIC Accelerator.

Guida passo passo al processo di candidatura per il programma EIC Accelerator

Guida passo passo per navigare nel processo di candidatura per il programma EIC Accelerator

L'Acceleratore European Innovation Council (EIC) implementa una metodologia di valutazione rigorosa e completa in tre fasi per valutare il merito delle domande di finanziamento. Questo processo sequenziale richiede ai candidati di attraversare con successo ciascuna fase prima di passare a quella successiva. Solo dopo aver completato con successo la terza e ultima fase le aziende riceveranno il finanziamento richiesto.

La prima fase del processo di valutazione prevede la presentazione di una breve domanda, intesa a fornire una breve panoramica del progetto di innovazione proposto e dell'attività del richiedente. Nella seconda fase, se la proposta è ritenuta interessante in base alla domanda iniziale, i candidati sono invitati a presentare una domanda completa, che comprende un piano aziendale più dettagliato e una presentazione. L'intera domanda viene sottoposta a un esame approfondito da parte di un gruppo di esperti indipendenti. Infine, la terza fase consiste in un colloquio di persona o a distanza, in cui i candidati hanno l’opportunità di presentare la propria proposta direttamente a una giuria di specialisti e rispondere a eventuali domande di follow-up.

L'intero processo avviene attraverso il Portale Finanziamenti e Gare dell'Unione Europea, un sistema online centralizzato in cui tutta la documentazione necessaria deve essere presentata in conformità con le date limite prescritte per ogni ciclo di valutazione. Ogni proposta viene valutata meticolosamente e ai candidati viene fornito un rapporto riepilogativo di valutazione (ESR) alla conclusione del processo. Questo documento contiene feedback e valutazioni dettagliati da parte degli esperti valutatori, insieme a una raccomandazione finale di GO', a indicare che la domanda ha soddisfatto i criteri necessari ed è stata approvata per il finanziamento, o NO GO', a indicare che la domanda non è idonea per il finanziamento nell’ambito di questa tornata.

I candidati sono tenuti a rispettare rigorosamente le scadenze del portale e a garantire che tutta la documentazione sia caricata correttamente e completamente, poiché il mancato rispetto di questi requisiti potrebbe influire sull'ammissibilità e sul successo della loro domanda nel panorama competitivo dei finanziamenti EIC Accelerator.

Comprendere la sequenza temporale: la durata del processo di richiesta EIC Accelerator

Il processo di richiesta per EIC Accelerator è caratterizzato dalla sua flessibilità, senza un calendario predefinito per il completamento. La durata dall'invio iniziale al potenziale successo varia in modo significativo tra i candidati. Un sottoinsieme di aziende può affrontare il processo e ottenere un risultato favorevole in meno di sei mesi, dimostrando una rapida progressione attraverso le fasi richieste. Al contrario, altri richiedenti potrebbero dover affrontare tempi più lunghi, che potrebbero estendersi oltre i due anni. Questa proroga può derivare da diversi fattori, tra cui la ricezione di rifiuti iniziali o la necessità di presentare nuovamente domanda, nonché la possibilità di non rispettare le scadenze di presentazione a causa di vincoli di tempo esistenti all'interno dell'azienda.

È importante notare che il programma EIC Accelerator in genere designa da due a quattro date limite per ogni anno solare per la presentazione delle domande. Queste scadenze sono fondamentali per i candidati da considerare quando elaborano i loro piani strategici per la presentazione delle proposte. Gli intervalli tra queste date limite possono influenzare la pianificazione complessiva e la tempistica delle candidature, fungendo da punti di passaggio critici per le aziende nel loro viaggio attraverso il processo di selezione competitiva di EIC Accelerator. Di conseguenza, i candidati devono tenere conto meticolosamente di queste scadenze come parte della loro pianificazione globale per ottimizzare le loro possibilità di successo.

Cronologia e scadenze per la presentazione della domanda EIC Accelerator

La fase 1 dell'acceleratore European Innovation Council (EIC) è concepita come una fase aperta e continua, che consente ai potenziali candidati di presentare i loro concetti di business innovativi a loro piacimento, senza essere vincolati da scadenze specifiche. Dopo aver superato con successo la valutazione nella Fase 1, i candidati possono quindi passare alla Fase 2, la fase limite, che è chiaramente programmata e si verifica in media da 2 a 4 volte in un dato anno solare. Se i candidati superano il rigoroso processo di selezione della Fase 2, vengono successivamente invitati a partecipare alla terza e ultima fase di valutazione, Fase 3. Ciò comporta una valutazione più personale e approfondita, tradizionalmente condotta tramite una piattaforma di videoconferenza. Questa intervista è tempestivamente orchestrata per aver luogo entro poche settimane dalla determinazione dei risultati della Fase 2, garantendo un avanzamento continuo ed efficiente attraverso il processo di valutazione globale di EIC Accelerator.

Passaggi da intraprendere e opportunità di feedback a seguito di una richiesta EIC Accelerator non riuscita

L'acceleratore European Innovation Council (EIC) adotta un meccanismo di valutazione completo e strutturato che include una politica chiara per gestire i rifiuti ricorrenti, noti come i 3 strike, sei fuori regola. Secondo questa direttiva, se la proposta di un'azienda viene respinta in tre diverse occasioni in una qualsiasi delle fasi di valutazione del programma EIC Accelerator, sarà resa non idonea a ripresentare lo stesso progetto, o un progetto con obiettivi e contenuti simili, fino alla conclusione del programma quadro Orizzonte Europa. Questa politica sottolinea l'importanza di perfezionare e migliorare le proposte sulla base del feedback ricevuto.

Tuttavia, questa regola serve anche a sottolineare l’incoraggiamento incorporato per il miglioramento iterativo insito nel processo EIC Accelerator. A ogni candidato vengono offerte molteplici opportunità per perfezionare le proprie proposte di progetti di innovazione attraverso successive ripresentazioni, attingendo al feedback dei cicli precedenti per rafforzare la forza della propria candidatura e l'allineamento con gli obiettivi del programma. È interessante notare che un certo numero di progetti che alla fine ottengono i finanziamenti dal EIC Accelerator potrebbero aver subito uno o più rifiuti prima di raggiungere il successo. Questo processo iterativo dimostra l'impegno dell'EIC nel promuovere l'innovazione e nel consentire lo sviluppo dei candidati, riconoscendo che il percorso verso un'innovazione rivoluzionaria è spesso lastricato di battute d'arresto iniziali e successivi miglioramenti.

Guida passo passo alla procedura di richiesta EIC Accelerator

Passaggio 1: invio del modulo di domanda preliminare per il programma EIC Accelerator

La fase iniziale del processo di richiesta per EIC Accelerator, nota come Fase 1, richiede ai candidati di preparare e inviare meticolosamente una serie completa di materiali. Ciò include una proposta scritta dettagliata di 12 pagine che delinea il progetto di innovazione, i suoi obiettivi, l'esperienza del team e il potenziale impatto sul mercato. Inoltre, i candidati devono realizzare un avvincente video pitch di 3 minuti, che funga da rappresentazione dinamica e visiva della loro proposta, consentendo loro di comunicare in modo efficace l'essenza della loro innovazione e del loro piano aziendale. A complemento di questi componenti c'è un conciso pitch deck di 10 pagine che riassume visivamente il progetto, sottolineandone la proposta di valore unica e il potenziale commerciale.

I candidati devono inoltre completare i campi standard del modulo di domanda online, assicurandosi che tutte le informazioni richieste siano fornite in modo chiaro e strutturato. Per i nuovi partecipanti al programma EIC Accelerator, l'assemblaggio di questi documenti di candidatura richiede in genere uno sforzo dedicato che va dalle 2 alle 4 settimane, poiché è essenziale che i materiali inviati riflettano accuratamente i meriti dell'innovazione e la fattibilità del mercato.

Dopo la presentazione, la proposta entra in una rigorosa fase di valutazione, in cui viene valutata da un gruppo di esperti valutatori. Per passare alla Fase 2 del EIC Accelerator, la domanda deve ottenere una valutazione GO da almeno tre quarti dei valutatori, segnalando che il progetto soddisfa gli elevati standard stabiliti per il potenziale di innovazione, la capacità del team e il potenziale impatto. Raggiungere il consenso di almeno tre valutatori su quattro è quindi fondamentale per i candidati che sperano di avanzare nel processo altamente competitivo EIC Accelerator.

Passaggio 2: creazione del piano aziendale completo per EIC Accelerator

La seconda fase del processo di candidatura EIC Accelerator prevede lo sviluppo di un piano aziendale approfondito, che in genere si estende su oltre 50 pagine di lunghezza, descrivendo meticolosamente la direzione strategica, l'analisi di mercato, il potenziale di innovazione, la tabella di marcia di implementazione e l'impatto previsto dell'impresa proposta. . Questo documento completo è integrato da una serie di allegati critici, inclusi ma non limitati a:

  • Una presentazione video di 3 minuti concisa e avvincente che incapsula l'essenza della proposta commerciale e la sua proposta di valore unica.
  • Un pitch deck, progettato professionalmente per trasmettere in modo sintetico i punti chiave del business plan alle parti interessate e ai valutatori.
  • Una serie completa di documenti finanziari che forniscono una visione trasparente della salute finanziaria attuale dell'azienda e delle proiezioni finanziarie future.
  • Un'analisi dettagliata della libertà di operare (FTO), che garantisce che i diritti di proprietà intellettuale siano chiaramente identificati e che le potenziali barriere legali vengano affrontate.
  • Un piano di gestione dei dati (DMP), che delinea le metodologie per la raccolta, l'archiviazione, la protezione e la condivisione dei dati generati all'interno del progetto.
  • Lettere di intenti (LOI), che dimostrano l'interesse del mercato e la convalida da parte di potenziali clienti o partner.
  • Curricula Vitae (CV) dei membri del team principale, che mostrano le competenze e l'esperienza che ciascuno apporta al progetto.

Inoltre, i candidati sono tenuti a compilare i campi standard nel modulo di domanda online, garantendo che tutte le informazioni richieste vengano acquisite accuratamente.

La meticolosa preparazione di questi documenti è un compito che i candidati in genere assegnano dalle 6 alle 8 settimane per essere completato, per garantire che ogni aspetto della proposta sia raffinato e in linea con gli elevati standard attesi dai valutatori EIC Accelerator.

Successivamente alla presentazione, un gruppo di tre valutatori indipendenti è incaricato di un esame completo della domanda. È fondamentale che il progetto riceva una valutazione GO unanime da tutti e tre i valutatori per poter passare alla Fase 3 dello schema EIC Accelerator. Questo sostegno unanime testimonia l’eccezionale qualità e potenziale del progetto in esame.

Fase 3: Presentazione approfondita del candidato attraverso il processo di colloquio con il panel EIC Accelerator

Il processo di intervista della Fase 3 del EIC Accelerator è una fase di valutazione meticolosa e completa, che richiede ai candidati di impegnarsi in un dialogo diretto attraverso una piattaforma di videoconferenza o partecipando di persona in un luogo designato a Bruxelles, in Belgio. Questa fase critica inizia con la presentazione concisa ma di grande impatto della propria innovazione e del business case da parte del richiedente, della durata non superiore a 10 minuti, utilizzando il pitch deck preparato e inviato durante la fase 2 del processo di candidatura.

Dopo questa presentazione, il richiedente viene sottoposto a un rigoroso interrogatorio di domande e risposte di 35 minuti da parte della giuria dell'EIC, un gruppo deliberatamente composto da esperti con una varietà di background per garantire una valutazione diversificata e olistica. Solitamente la giuria comprende cinque illustri membri della giuria, ma la presenza non si limita solo a questi esperti. Al gruppo si aggiungono rappresentanti del European Innovation Council (EIC) della Commissione europea e della Banca europea per gli investimenti (BEI), nonché responsabili dei programmi EIC, i quali apportano le loro prospettive specializzate al processo di valutazione.

Si consiglia ai candidati di dedicare due settimane intere per una preparazione approfondita prima di questo colloquio, poiché la posta in gioco è alta e il controllo accurato. Durante questo periodo, i potenziali vincitori perfezionano meticolosamente la loro presentazione, anticipano possibili domande e stabiliscono strategie su come comunicare in modo efficace il valore della loro innovazione. È fondamentale che ogni membro della giuria dell'EIC segnali la propria approvazione, indicata come GO, affinché il candidato venga considerato vincente e si assicuri l'ambito finanziamento EIC Accelerator, che è determinante nel promuovere innovazioni rivoluzionarie dalla fase concettuale al mercato.

Passaggi successivi e guida per i candidati selezionati: navigazione nelle procedure post-finanziamento con EIC Accelerator

Dopo la conferma dell'importo del finanziamento richiesto dal richiedente, EIC Accelerator avvia un approfondito processo di due diligence su misura per la componente Sovvenzione o per la componente Equità. Per i candidati che perseguono un finanziamento di sovvenzione, questa fase prevede la meticolosa assemblaggio del contratto di convenzione di sovvenzione (GAC). Si tratta di una fase critica in cui ai richiedenti viene richiesto di fornire una documentazione completa per la revisione. Questa documentazione comprende una panoramica finanziaria dettagliata della società, l'identificazione e la verifica del proprietario effettivo finale (UBO), insieme alla registrazione della società richiesta e ai documenti costitutivi, che possono essere caricati tramite il portale dedicato EIC Accelerator.

Allo stesso tempo, la due diligence per la componente azionaria è guidata dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI). Questa procedura comporta una valutazione sistematica e interattiva, durante la quale la BEI stabilisce una linea di comunicazione diretta con i richiedenti e con eventuali coinvestitori associati al richiedente. L’obiettivo è acquisire una profonda conoscenza dell’azienda e dei suoi stakeholder, facilitando così una valida decisione di investimento.

Il finanziamento azionario viene generalmente eseguito attraverso strumenti finanziari strategici che possono includere, ma non sono limitati a, investimenti azionari diretti, titoli convertibili o altri veicoli finanziari comparabili. Tuttavia, vale la pena notare che il Fondo EIC mostra una preferenza per la partecipazione a cicli di finanziamento più ampi insieme agli investitori esistenti del richiedente. Questa strategia di coinvestimento serve a sfruttare la forza finanziaria collettiva e la fiducia della base combinata di investitori, migliorando così il potenziale di crescita dell’impresa pionieristica.

Panoramica completa dei componenti di formazione forniti ai candidati nel programma EIC Accelerator

Raccolta completa di modelli richiesti per il processo di richiesta EIC Accelerator
Il programma di formazione per candidati EIC Accelerator offre una suite esaustiva di modelli realizzati meticolosamente, progettati per semplificare la preparazione degli invii della Fase 1 e della Fase 2 per EIC Accelerator. Questi modelli sono arricchiti con istruzioni complete, fornite tramite linee guida testuali e video didattici. Questo approccio garantisce una progressione sistematica e chiara attraverso il processo di candidatura, consentendo al richiedente di passare in modo efficiente da una fase a quella successiva.

Sottolineando l'importanza di un quadro ben strutturato, questi modelli rappresentano uno strumento indispensabile in qualsiasi domanda di sovvenzione, semplificando efficacemente la fase di scrittura. Forniscono una solida base, che elimina la necessità per i candidati di dedicare tempo e risorse allo sviluppo del proprio formato. Di conseguenza, ciò consente agli aspiranti innovatori di indirizzare la propria attenzione e i propri sforzi verso il contenuto principale della loro applicazione, articolando l'innovazione, l'impatto potenziale e la strategia aziendale, pur rimanendo sicuri che l'integrità strutturale della loro proposta sia in linea con gli elevati standard e requisiti di EIC Accelerator.

Passaggio 1: modelli di applicazione dettagliati per il programma EIC Accelerator

La fase iniziale del processo di richiesta EIC Accelerator, Passaggio 1, comprende una suite completa di cinque modelli realizzati meticolosamente, progettati specificamente per Google Documenti e Fogli Google e facilmente accessibili tramite Google Drive. Questi modelli sono personalizzati per gestire vari componenti dell'applicazione, tra cui:

  1. Il modello di testo della proposta principale: creato per guidare i candidati nell'articolazione della narrativa principale della loro proposta, con sezioni strutturate per garantire che tutti gli aspetti critici del progetto siano completamente coperti.
  2. Il modello di scripting video: sviluppato per assistere i team nella creazione di script di un video avvincente e conciso, che è parte integrante dell'applicazione, fornendo un quadro chiaro per presentare i loro concetti innovativi.
  3. Il modello di panoramica del progetto: questo modello è progettato per catturare a colpo d'occhio le informazioni essenziali sul progetto, inclusi l'acronimo, il titolo e un abstract accattivante per trasmettere in modo succinto l'essenza del progetto.
  4. Un documento guida di riferimento: fornisce agli utenti una guida dettagliata su come utilizzare i modelli in modo efficace e aderire agli standard di invio di EIC Accelerator, garantendo che tutte le informazioni necessarie siano incluse e ben presentate.
  5. Il modello di raccolta tabelle del team: per facilitare l'organizzazione delle informazioni, dei ruoli e dei contributi dei membri del team, consentendo una rappresentazione chiara delle risorse umane del progetto.

Questi modelli sono stati sviluppati con cura per semplificare il processo di scrittura e preparazione della domanda. Utilizzando questi strumenti, i candidati possono mantenere una struttura e un tono coesi in tutti i loro documenti. Inoltre, la natura collaborativa di questi modelli su Google Drive consente una condivisione fluida tra i membri del team, consentendo così una delega efficiente e accelerando il processo di preparazione. Con queste risorse a loro disposizione, i richiedenti EIC Accelerator possono migliorare la qualità e la coerenza delle loro proposte, aumentando significativamente il loro potenziale per una domanda di successo.

Fase 2 Modelli di documentazione della domanda per i candidati EIC Accelerator

La fase 2 del processo di candidatura EIC Accelerator fornisce ai candidati una suite coerente di sei modelli progettati meticolosamente, resi disponibili tramite Google Drive per facilitare l'accesso e la collaborazione. Questi modelli sono specificatamente personalizzati per i componenti essenziali della domanda, tra cui la descrizione principale della proposta, le lettere di intenti (LOI), l'analisi completa della libertà di operare (FTO), il piano di gestione dei dati dettagliato (DMP), un profilo aziendale conciso ma completo e un foglio di calcolo avanzato per la pianificazione del budget.

Ogni modello, sia esso un documento Google o un foglio Google, è realizzato prestando particolare attenzione alla facilità d'uso, garantendo che la complessità del contenuto non comprometta l'efficienza del processo di candidatura. Il documento di pianificazione del budget è particolarmente degno di nota per le sue formule integrate, che consentono il calcolo automatico delle cifre del budget finale e dei parametri finanziari associati, semplificando così l'aspetto della pianificazione finanziaria per i richiedenti. Questi modelli rappresentano un equilibrio strategico, evitando strutture eccessivamente complesse a favore di un formato semplice che faciliti una preparazione efficace e snella della proposta, riducendo così l’onere amministrativo per i richiedenti.

Fase 3: Coaching aziendale su misura per i candidati EIC Accelerator

Il programma Acceleratore European Innovation Council (EIC) prepara meticolosamente i candidati alla presentazione e al colloquio della Fase 3 attraverso un programma di coaching completo e su misura. Ogni potenziale cliente EIC Accelerator riceve un'attenzione personalizzata, garantendo che la sua preparazione sia ottimizzata per creare la presentazione più avvincente e persuasiva possibile. Ciò comporta un'attenta elaborazione della narrativa della presentazione, tenendo conto della proposta di valore unica e dei punti di forza dell'innovazione di ciascun candidato.

In previsione della formidabile valutazione durante il processo di colloquio di 45 minuti, vengono condotte sessioni approfondite di domande e risposte per fornire al candidato la capacità di affrontare e navigare con sicurezza attraverso qualsiasi domanda che possa sorgere, relativa al proprio progetto o attività. Basandosi su una vasta conoscenza acquisita in numerosi anni sul campo, il coaching comprende argomenti cruciali come la complessità della tecnologia o dell'innovazione proposta, la robustezza delle strutture finanziarie e le pratiche di governance strategica dell'azienda.

Inoltre, ai candidati vengono forniti due modelli aggiuntivi appositamente progettati per aiutare nella strutturazione e nel perfezionamento della loro presentazione. Questi modelli rappresentano strumenti preziosi per organizzare i contenuti in modo efficace e comunicare i punti chiave con chiarezza e impatto. Come tocco finale al pacchetto di preparazione completo, viene messa a disposizione una lista di controllo meticolosamente compilata. Questa lista di controllo funge da strumento critico di revisione finale per garantire che tutti gli elementi cruciali della presentazione e le domande previste siano stati sufficientemente affrontati, senza lasciare nulla di intentato mentre il candidato entra con sicurezza nella fase di colloquio della valutazione EIC Accelerator.

Linee guida scritte complete e tutorial video approfonditi per il processo di candidatura EIC Accelerator

I modelli EIC Accelerator sono realizzati meticolosamente per includere un'esperienza di apprendimento arricchita tramite un'ampia suite di materiali di formazione video. La libreria completa comprende oltre 90 moduli, analizzando meticolosamente ogni aspetto critico del percorso di sviluppo della proposta. Queste unità didattiche sono perfettamente integrate come riferimenti all'interno dei modelli Step 1 e Step 2, garantendo che servano da guida pratica per il processo di creazione della narrativa.

I candidati possono sfruttare questa struttura avanzata per attingere all'esperienza distillata e ai consigli di professionisti esperti, ottenendo così una comprensione cristallina delle aspettative e degli standard per ciascuna sezione o allegato distinto della loro proposta. Questo approccio strategico è progettato per aumentare sostanzialmente la probabilità di presentare una domanda di successo.

Inoltre, la progettazione modulare delle nostre risorse consente ai team richiedenti di distribuire in modo efficiente il carico di lavoro della proposta. Consentendo a più membri del team di affrontare contemporaneamente diversi segmenti della proposta, viene favorito un ambiente di sviluppo della proposta collaborativo e agile. Questo vantaggio rappresenta una divergenza strategica rispetto al tradizionale approccio di consulenza o alla dipendenza da un unico ente esterno, che spesso si traduce in un processo di generazione delle proposte più snello e rapido. Questo approccio basato sul team non solo rafforza le competenze interne, ma stabilisce anche un ritmo formidabile che supera i metodi convenzionali, indirizzando i candidati su una rapida traiettoria verso il successo EIC Accelerator.

ChatEIC: il tuo assistente avanzato basato sull'intelligenza artificiale per la navigazione nel programma EIC Accelerator

In esclusiva per gli abbonati OpenAI, ogni partecipante iscritto al programma di formazione EIC Accelerator ha il privilegio di sbloccare le funzionalità di ChatEIC, una piattaforma avanzata basata sull'intelligenza artificiale su misura per sfruttare le funzionalità innovative inerenti ai Generative Pre-trained Transformers (GPT) di OpenAI. ChatEIC è programmato in modo complesso per interagire con l'archivio completo di materiali di formazione, garantendo che possa dispensare consigli astuti, organizzare meticolosamente i quadri di proposta e creare abilmente bozze preliminari di sezioni di proposta su misura per la visione di progetto unica di ciascun candidato.

Sebbene non sia consigliabile utilizzare questo assistente AI come unica risorsa per la composizione della proposta (preservare la voce e la visione autentiche del richiedente è fondamentale), ChatEIC rappresenta un formidabile alleato digitale. Trasforma perfettamente lo sforzo tradizionalmente arduo di redazione di proposte in un'attività altamente efficiente e sinergica. Armonizzando i talenti dell'intelletto umano con l'efficienza dell'intelligenza artificiale, ChatEIC accelera la sequenza temporale di sviluppo della proposta, spingendo infine i partecipanti verso i loro obiettivi con maggiore velocità ed efficacia.

Massimizzare l'efficienza con ChatEIC: la tua guida completa per la navigazione e l'utilizzo della piattaforma di comunicazione interattiva di EIC Accelerator

ChatEIC è dotato di funzionalità avanzate di comprensione dei documenti, che gli consentono di analizzare meticolosamente un'ampia gamma di materiali caricati, inclusi ma non limitati a presentazioni, domande di sovvenzione, piani aziendali completi e intricati white paper. Approfondendo il contenuto di questi documenti, ChatEIC estrae abilmente informazioni cruciali, che utilizza per organizzare e valorizzare sistematicamente le varie sezioni di una proposta. Inoltre, questo strumento intelligente è in grado di rispondere a domande relative alle complessità del processo di scrittura della sovvenzione, semplificando così il compito dei richiedenti ed evitando potenzialmente la necessità di tutorial video e altre forme di assistenza didattica.

Nel tentativo di adattarsi al contesto normativo dinamico della piattaforma OpenAI, ChatEIC è progettato pensando alla flessibilità. Pertanto, opera in base a determinati parametri che possono imporre limitazioni all'utilizzo, in particolare rispetto al volume di richieste che può elaborare in una determinata ora. Queste restrizioni dipendono dalle politiche prevalenti stabilite da OpenAI e sono progettate per garantire sia la conformità agli standard normativi che la funzionalità ottimale all'interno del quadro di supporto di EIC Accelerator.

Principali vantaggi della partecipazione al programma completo di formazione dei candidati di EIC Accelerator

Identificazione degli individui chiave con una conoscenza approfondita del funzionamento interno della tua azienda

Dopo essersi avvalse dei servizi di società di consulenza professionale, una moltitudine di imprese ha espresso due principali lamentele: in primo luogo, il calibro dei risultati finali non è stato in linea con le loro aspettative e, in secondo luogo, l’onere di comporre parti sostanziali della proposta di sovvenzione è tornato a loro carico. squadre. Questo scenario deriva da una pratica prevalente nel panorama delle consulenze sovvenzionate, in cui le società di consulenza più importanti spesso delegano il nucleo dello sviluppo del manoscritto a personale freelance esterno. Questi appaltatori indipendenti, spesso remunerati a tariffe non commisurate alla complessità del compito, potrebbero non avere l'incentivo necessario per impegnarsi pienamente per il successo del progetto e potrebbero essere soggetti a rotazione durante tutto il ciclo di vita del progetto. Tali dinamiche determinano una fluttuazione nello standard di lavoro, incidendo negativamente sulla qualità delle proposte presentate dai candidati. Di conseguenza, per garantire la trasmissione della propria narrativa aziendale con l'accuratezza e la profondità necessarie, i candidati si trovano costretti a intervenire e creare sezioni della domanda. Questa integrazione diventa necessaria a causa della consapevolezza incontrovertibile che la comprensione più autentica e completa di un'azienda è intrinsecamente posseduta dal suo team interno.

Progredisci attraverso l'EIC Accelerator a un ritmo personalizzato in base al tuo programma individuale

Il programma di formazione EIC Accelerator offre un vantaggio inestimabile fornendo ai candidati la flessibilità necessaria per adattare il processo di sviluppo della proposta alle loro esigenze specifiche. I partecipanti hanno l'autonomia di determinare la composizione del proprio team, scegliendo di distribuire il carico di lavoro tra più membri del team o di procedere individualmente, in base alle loro preferenze strategiche. Questo approccio personalizzabile consente loro di allineare meticolosamente la progressione della loro proposta al ritmo che si adatta alle dinamiche operative della loro azienda.

Comprendendo che il percorso verso l'invio può essere influenzato dalla variabilità degli intervalli di reinvio e dalla fluttuazione delle date limite EIC Accelerator, il programma di formazione è progettato per soddisfare queste incertezze. Questa adattabilità garantisce che i candidati non siano obbligati a rispettare i tempi fissi imposti dai servizi di consulenza esterni. Possono invece integrare perfettamente la preparazione della proposta nelle loro attività commerciali in corso, garantendo che la partecipazione al EIC Accelerator non interrompa la loro cadenza operativa standard. Di conseguenza, il programma di formazione rappresenta una soluzione ottimale per mantenere la continuità aziendale perseguendo al contempo la straordinaria opportunità offerta da EIC Accelerator.

Consultazione approfondita di esperti e supporto avanzato alla scrittura assistita dall'intelligenza artificiale per le proposte EIC Accelerator

Il programma di formazione EIC Accelerator è stato meticolosamente costruito sotto la direzione esperta del Dr. Stephan Segler, un consulente esperto EIC Accelerator rinomato per il suo impressionante track record nella creazione di proposte vittoriose per il programma EIC Accelerator. Il Dr. Segler estende la sua vasta esperienza non solo creando domande interessanti, ma anche offrendo un supporto completo che comprende tutte le fasi della procedura di richiesta. Il suo tutoraggio abbraccia le complessità della creazione di video persuasivi, della scrittura di presentazioni accattivanti e della conduzione di preparativi approfonditi per le interviste, fino alla navigazione nelle complessità del processo di due diligence.

Questo programma di formazione si distingue per la sua attenzione granulare alle sottigliezze e alle sfumature pertinenti al percorso dell'applicazione EIC Accelerator, come informato dalla comprensione approfondita e dai successi personali del Dr. Segler all'interno del programma. Incarna un ricco patrimonio di conoscenze, catturando l'essenza di ciò che serve per emergere con successo in questa arena altamente competitiva.

Inoltre, il programma è completato dall'innovativo ChatEIC, un assistente virtuale basato sull'intelligenza artificiale, accessibile esclusivamente agli abbonati OpenAI. ChatEIC è pronto a offrire feedback e assistenza istantanei 24 ore su 24, rivoluzionando così la struttura di supporto per i candidati. Grazie alla sua capacità di impegnarsi in interazioni in tempo reale, ChatEIC costituisce una risorsa inestimabile per i candidati che cercano consulenza e direzione immediate in qualsiasi fase del processo di candidatura.

Strategie di scrittura basate sul team migliorate all'interno del framework EIC Accelerator

Il modulo di formazione EIC Accelerator è realizzato meticolosamente per facilitare la collaborazione sinergica tra i membri del team. Utilizzando le solide funzionalità di Google Drive come repository centrale per la gestione dei documenti, la formazione garantisce che tutti i materiali pertinenti siano accessibili in tempo reale, consentendo così il contributo simultaneo di più membri del team nelle varie sezioni della proposta. Questo metodo accelera significativamente il processo di preparazione delle proposte, superando i tradizionali approcci basati sulla consulenza.

La formazione è strategicamente segmentata, con istruzioni complete adattate specificamente a ciascuna sezione distinta della proposta. Questo design modulare smantella efficacemente le tradizionali barriere della conoscenza spesso incontrate quando si assumono servizi di consulenza esterni, consentendo un processo di candidatura più autosufficiente e snello.

Per migliorare ulteriormente l'esperienza collaborativa, la formazione incorpora una piattaforma di formazione video sincronizzata, che consente a tutti i membri del team di impegnarsi simultaneamente nel processo di apprendimento. Questo ambiente di apprendimento condiviso è completato dalla disponibilità immediata di tutti i modelli e le risorse di Google Drive, insieme allo strumento di comunicazione integrato, ChatEIC, che favorisce il dialogo in tempo reale e lo scambio di idee. Il risultato è un percorso di sviluppo delle proposte coeso, efficiente e interattivo, che consente ai team di produrre proposte di alto livello con maggiore efficienza e allineamento.

Track record di risultati ottenuti nell'ambito del programma EIC Accelerator

Basandosi su una ricca storia di precedenti trionfi in una vasta gamma di settori, il programma di formazione di EIC Accelerator è meticolosamente realizzato e incorpora approfondimenti completi da progressi rivoluzionari in settori quali l'intelligenza artificiale, la tecnologia delle batterie all'avanguardia e processi di riciclaggio innovativi. Il nostro curriculum si fonda su un ampio spettro di competenze sia nei domini software che hardware, garantendo che la conoscenza impartita sia altamente trasferibile e rilevante in una moltitudine di tipi di progetti. Il programma fornisce un'esplorazione approfondita dei requisiti specifici e delle tappe fondamentali associate ai diversi livelli di preparazione tecnologica (TRL), concentrandosi in particolare sulle richieste sfumate nei settori MedTech e farmaceutico. Offre una miriade di casi di studio tratti da settori disparati, che servono a illustrare l'applicazione pratica dei concetti teorici. Inoltre, la formazione comprende una vasta gamma di modelli di business, dimostrandone l'applicabilità e la potenziale personalizzazione a distinte iniziative imprenditoriali. In definitiva, il programma di formazione EIC Accelerator è meticolosamente progettato per essere applicabile universalmente, fornendo a innovatori e imprenditori le conoscenze e le competenze necessarie per eccellere in qualsiasi progetto intraprendano.


Gli articoli trovati su Rasph. com riflettono le opinioni di Rasph o dei suoi rispettivi autori e non riflettono in alcun modo le opinioni della Commissione Europea (CE) o dell'European Innovation Council (EIC). Le informazioni fornite mirano a condividere prospettive preziose e possono potenzialmente informare i richiedenti in merito a schemi di finanziamento di sovvenzioni come EIC Accelerator, EIC Pathfinder, EIC Transition o programmi correlati come Innovate UK nel Regno Unito o Small Business Innovation and Research grant (SBIR) in gli Stati Uniti.

Gli articoli possono anche essere una risorsa utile per altri consulenze nello spazio di sovvenzione così come scrittori di sovvenzioni professionali che sono assunti come liberi professionisti o fanno parte di una piccola e media impresa (PMI). Il EIC Accelerator fa parte di Horizon Europe (2021-2027) che ha recentemente sostituito il precedente programma quadro Horizon 2020.


Questo articolo è stato scritto da ChatEIC. ChatEIC è un assistente EIC Accelerator che può consigliare sulla stesura di proposte, discutere le tendenze attuali e creare articoli approfonditi su una varietà di argomenti. Gli articoli scritti da ChatEIC possono contenere informazioni imprecise o obsolete.


Sei interessato ad assumere uno scrittore per richiedere sovvenzioni nell'UE?

Non esitate a contattarci qui: Contatto

Cerchi un programma di formazione per imparare a richiedere la EIC Accelerator?

Lo trovi qui: Formazione

 

 

Aggiornamenti EIC Accelerator

Scadenze/Date limite EIC Accelerator 2024

  • Passo 1
    • aperto adesso
  • Fase 2 (chiusura alle 17:00 ora di Bruxelles)
    • 1st tagliare: -
    • 2nd tagliare: -
    • 3rd tagliare: -
    • 4th tagliare: 3 ottobrerd 2024
  • Passaggio 3
    • 1st tagliare: -
    • 2nd tagliare: 10 giugnoth alle 14th 2024
    • 3rd tagliare: -
    • 4th scadenza 2024: 13 gennaioth alle 17th 2025

Scadenze/Date limite EIC Transition 2024

  • EIC Transition Aperto
    • 1st tagliare: 18 settembreth 2024

Scadenze/Date limite EIC Pathfinder 2024

  • EIC Pathfinder Aperto
    • 1st tagliare: -
  • Sfide EIC Pathfinder
    • 2nd tagliare: 16 ottobreth 2024

Programma di lavoro del CEI

Sfide EIC Accelerator

  • Tutte le sfide
    • IA generativa umana centrica prodotta in Europa
    • Abilitazione di mondi virtuali e interazione aumentata in applicazioni ad alto impatto per supportare la realizzazione dell'Industria 5.0
    • Abilitazione dei componenti smart edge e della tecnologia quantistica
    • Alimenti da fermentazione di precisione e alghe
    • Terapie basate su anticorpi monoclonali per nuove varianti di virus emergenti
    • Fonti energetiche rinnovabili e la loro intera catena del valore, compreso lo sviluppo dei materiali e il riciclaggio dei componenti

Linee guida sui fondi CEI (equità)

Pagina di chiamata EIC Accelerator, modelli di proposta e collegamenti per l'invio

Membri della giuria EIC Accelerator

Elenco dei paesi idonei EIC Accelerator

  • Tutti i paesi idonei EIC Accelerator
  • Stati membri dell’UE-27
    1. Austria
    2. Belgio
    3. Bulgaria
    4. Croazia
    5. Repubblica di Cipro
    6. Repubblica Ceca
    7. Danimarca
    8. Estonia
    9. Finlandia
    10. Francia
    11. Germania
    12. Grecia
    13. Ungheria
    14. Irlanda
    15. Italia
    16. Lettonia
    17. Lituania
    18. Lussemburgo
    19. Malta
    20. Olanda
    21. Polonia
    22. Portogallo
    23. Romania
    24. Slovacchia
    25. Slovenia
    26. Spagna
    27. Svezia
  • Accordi di associazione con effetti giuridici
    1. Albania
    2. Armenia
    3. Bosnia Erzegovina
    4. Isole Faroe
    5. Georgia
    6. Islanda
    7. Israele
    8. Kosovo
    9. Moldavia
    10. Montenegro
    11. Macedonia del Nord
    12. Norvegia
    13. Serbia
    14. Tunisia
    15. Tacchino
    16. Ucraina
  • Disposizioni transitorie di associazione
    1. Marocco
    2. Regno Unito (sovvenzione ma senza capitale)
  • Paesi e territori d'oltremare (PTOM) collegati agli Stati membri
    1. Aruba (Paesi Bassi)
    2. Bonaire (Paesi Bassi)
    3. Curação (Paesi Bassi)
    4. Polinesia francese (Francia)
    5. Territori australi e antartici francesi (Francia)
    6. Groenlandia (Danimarca)
    7. Nuova Caledonia (Francia)
    8. Saba (Paesi Bassi)
    9. Saint Barthélemy (Francia)
    10. Sint Eustatius (Paesi Bassi)
    11. Sint Maarten (Paesi Bassi)
    12. St. Pierre e Miquelon (Francia)
    13. Isole Wallis e Futuna (Francia)

Status di piccola e media impresa (PMI).

  • Definizione di PMI
    • Organico < 250
    • Fatturato ≤ 50 milioni di euro
    • Totale di bilancio ≤ 43 milioni di euro

Contatta il supporto di European Innovation Council (EIC) e dell'Agenzia esecutiva per le PMI (EISMEA).

 


Questa pagina contiene tutte le informazioni rilevanti e aggiornate sul EIC Accelerator. Puoi trovare le ultime date limite EIC Accelerator per le scadenze di presentazione, gli attuali link di presentazione EIC Accelerator, informazioni sui modelli EIC Accelerator, le sfide EIC Accelerator, il budget EIC Accelerator, i paesi ammissibili EIC Accelerator e altri requisiti generali qui.


Gli articoli trovati su Rasph. com riflettono le opinioni di Rasph o dei suoi rispettivi autori e non riflettono in alcun modo le opinioni della Commissione Europea (CE) o dell'European Innovation Council (EIC). Le informazioni fornite mirano a condividere prospettive preziose e possono potenzialmente informare i richiedenti in merito a schemi di finanziamento di sovvenzioni come EIC Accelerator, EIC Pathfinder, EIC Transition o programmi correlati come Innovate UK nel Regno Unito o Small Business Innovation and Research grant (SBIR) in gli Stati Uniti.

Gli articoli possono anche essere una risorsa utile per altri consulenze nello spazio di sovvenzione così come scrittori di sovvenzioni professionali che sono assunti come liberi professionisti o fanno parte di una piccola e media impresa (PMI). Il EIC Accelerator fa parte di Horizon Europe (2021-2027) che ha recentemente sostituito il precedente programma quadro Horizon 2020.


Sei interessato ad assumere uno scrittore per richiedere sovvenzioni nell'UE?

Non esitate a contattarci qui: Contatto

Cerchi un programma di formazione per imparare a richiedere la EIC Accelerator?

Lo trovi qui: Formazione

 

Rasph - Consulenza EIC Accelerator
it_IT